SHARE

parma tifosi

Finisce 0-0 Parma-Udinese. La partita è importante per diversi motivi: anzitutto c’è il ritorno in campo degli emiliani dopo due match consecutivi rinviati ed una situazione che continua ad essere sempre incerta, con il sedicente Manenti che alle tante parole non ha fatto seguire azioni concrete. Per l’Atalanta c’è l’esordio in panchina dell’esperto Edi Reja, il quale ha sostituito in settimana l’esonerato Stefano Colantuono.

IL MATCH – I nerazzurri partono con un piglio più deciso mostrando tanta aggressività in particolare con un vivace Emanuelson, bravo a sfondare sulla sinistra ma decisamente rivedibile in fase di conclusione. Al 17′ bergamaschi pericolosi sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla destra con la difesa emiliana che sventa, il Parma cerca poi di colpire in contropiede senza fortuna. Al 19′ calcio d’angolo di Varela con el Cebolla Rodriguez che colpisce di tacco al volo su cui Sportiello salva l’Atalanta. La gara è giocata prevalentemente sul piano fisico pur restando nell’ambito della sportività, ma le emozioni scarseggiano. Al 34′ è Mariga a provarci quasi trovando il jolly grazie ad una rasoiata potente che sfiora il palo a Sportiello battuto poi nient’altro fino al termine dei primi 45 minuti di gioco.

CHE NOIA – Nella ripresa il Parma si mostra più intraprendente con Rodriguez che spara da fuori trovando la grande deviazione di Sportiello in angolo. Al 64′ Reja viene espulso cominciando male al suo esordio sulla panchina orobica nonostante non ci fossero grandi motivi per contestazioni, il tecnico goriziano paga l’eccessiva foga con la quale ha strigliato i suoi, troppo bloccati e poco decisi. Anche nella seconda frazione di gioco le occasioni da gol scarseggiano e ci pensano i tifosi a scuotere il Tardini con un ironico “E Ghirardi dov’è?”. Al 29′ ci prova Belfodil, fermato dal portiere avversario fuori area in tempestiva uscita. All’80’ primo vero tiro in porta dell’Atalanta con un diagonale di D’Alessandro bloccato in due tempi da Mirante, il Parma risponde con Coda al quale Sportiello dice no deviando in corner. Alla fine è 0-0 in Parma-Atalanta e l’unica nota lieta è data dai supporters gialloblu che sono tornati con orgoglio al Tardini per far sentire la propria voce.

Con questo risultato il Parma resta ultimo a 11 punti, i nerazzurri sono quartultimi e vanno a quota 24 allungando di una misura sulla coppia Cagliari-Cesena a 20, tenendo il passo del Chievo a 26.

 

PARMA-ATALANTA 0-0 TABELLINO E PAGELLE

PARMA (4-3-3): Mirante 6; Santacroce 6.5, Mendes 6, Lucarelli 6 , Gobbi 5.5; Mauri 6.5, Mariga 6 (46′ Coda 6.5), Nocerino 5.5 (70′ Galloppa sv); Varela 6 (78′ Lila sv), Belfodil 5.5, Rodriguez 5.

ATALANTA (4-3-2-1): Sportiello 7;  Bellini 6, Benalouane 6 (49′ Cherubin 6), Masiello 6, Dramé 6.5; Carmona 5.5, Cigarini 5.5, Migliaccio 6;  Boakye 5 (46′ D’Alessandro 6.5), Emanuelson 6.5 (85′ Denis sv); Pinilla 5.

MARCATORI: –
AMMONITI: Lucarelli, Rodriguez x2 (P), D’Alessandro (A)
ESPULSI: Reja (all. Atalanta), Rodriguez (P)
ARBITRO: Marco Di Bello di Brindisi

IL MIGLIORE: SPORTIELLO – VOTO 7: Decisivo in un paio di circostanze, si conferma un valore aggiunto dei suoi specialmente in una giornata in cui l’Atalanta non ha giocato con decisione contro un avversario in grave difficoltà.

IL PEGGIORE: RODRIGUEZ – VOTO 5: Fa vedere belle cose in campo poi rovina tutto con una espulsione per doppia ammonizione condita da scenetta irriverente nei confronti dell’arbitro. Tra l’altro dovrebbe essere la sua ultima apparizione col Parma, l’uruguaiano potrebbe tornare all’Atletico Madrid in settimana per poi essere girato al Gremio.

 

SHARE