SHARE

boakye

Finalmente al Tardini di Parma si torna a giocare: i ducali ospitano l’Atalanta del neo allenatore Edi Reja, che sceglie il 4-3-3 per il suo esordio, con Emanuelson e Boakye ai lati di Pinilla. Ancora indisponibili Zappacosta e Maxi Moralez, i due migliori giocatori della squadra: a centrocampo ai lati di Cigarini giocano Migliaccio e Carmona. Ducali col 4-3-3: ai lati di Belfodil giocano Varela e Rodriguez, la squadra capitana da Alessandro Lucarelli di certo darà il massimo per fare bella figura. Solo panchina per German Denis, giocatore che Reja conosce benissimo: le gerarchie in casa orobica sono resettate e il cileno Pinilla sembra favorito sul Tanque argentino.

Parma-Atalanta, formazioni ufficiali

Parma (4-3-3) Mirante; Gobbi, Lucarelli, Santacroce, Mendes; Nocerino, Galloppa, Mauri; Rodriguez, Belfodil, Varela. All. Donadoni.

Atalanta (4-3-3) Sportiello; Dramé, Masiello, Benalouane, Bellini; Migliaccio, Cigarini, Carmona; Emanuelson, Pinilla, Boakye. All. Reja.

Parma-Atalanta, le parole degli allenatori

DONADONI –Mettere in campo una squadra non vuol dire schierare 23 robot, i giocatori sono persone che hanno sentimenti ed emozioni. Quello che è accaduto in questi mesi ci ha messo in difficoltà, non è facile per i giocatori andare in campo e dare il meglio, perché c’è una componente psicologica che crea difficoltà. Il Parma non sta beneficiando di niente: è in una situazione drammatica dalla quale sta cercando di venir fuori con i mezzi che sono possibili. Poi, però, bisogna far sì che il sistema non porti più a situazioni come queste“.

REJA –Al Tardini abbiamo tutto da perdere, è la partita più difficile da affrontare perché il Parma metterà sul campo il suo orgoglio e sarà spinto da tutta la città. Sembra quasi scontato che si vinca noi, ma così non è. Era meglio affrontare una grande che il Parma in questo momento. Quando non giochi da un po’ perdi il ritmo, è vero, ma quando torni in campo la prima volta giochi sempre partite di grande livello“.

SHARE