SHARE

villas-boas

Archiviata la giornata di campionato, il Torino di Gianpiero Ventura reduce dal ko per 3-2 in casa dell’Udinese, si concentra ora sul prossimo impegno europeo contro lo Zenit San Pietroburgo da giocare in Russia giovedì sera alle 18. Ad assistere al match di Udine, c’era però anche uno spettatore d’eccezione: l’allenatore della compagine russa Andrè Villas Boas. Il tecnico portoghese ha parlato direttamente dallo stadio Friuli, tracciando un quadro dei granata prossimi avversari in Europa League, evidenziandone le qualità: “Il Torino veniva da un buonissimo momento, con la serie di risultati utili consecutivi. Al di là della sconfitta subita ha un suo gioco e una sua identità. Tatticamente sono molto bravi da un punto di vista offensivo. Anche in difesa sono compatti, giocano tutti insieme ed è difficile trovare spazi, possono far perdere la pazienza con quel possesso palla. Sarà interessante affrontarli”.

NESSUN FAVORITO – Villas Boas ha poi proseguito: “Quagliarella ha fatto un gran gol e una giocata eccezionale quando ha preso il palo. Pure Maxi Lopez sta facendo bene. Poi Ventura potrebbe schierare Martinez, un giocatore molto veloce. Non so quali saranno le sue soluzioni nella partita di Europa League contro di noi, vedremo.

Noi favoriti? Non vedo un favorito in questa doppia sfida, siamo alla pari. Il Torino, nonostante il k.o. di Udine, è una squadra difficile da affrontare e in un buon momento di forma. Poi il risultato di Bilbao li avrà sicuramente galvanizzati. Sono una sorpresa. Hulk? Sta bene, ha avuto solo un po’ di febbre, ma con il Torino ci sarà”.

Parola dunque che giovedì sera passerà al campo, con la compagine italiana pronta a far secca un’altra grande d’Europa dopo aver eliminato a sorpresa l’Athletic Bilbao nei sedicesimi.

 

SHARE