SHARE

eto

Il fantacalcio per molti non è soltanto un gioco, ma un vero e proprio stile di vita. C’è chi per l’intera settimana si prepara allo scontro del week end studiando l’avversario, analizzando i match dei propri giocatori, cercando di scegliere le pedine adatte a trionfare e proseguire la propria marcia nella competizione. Spesso, per sciogliere nodi più complessi e prendere decisioni di vita o di morte, ci si affida ai famigerati “esperti”: barcamenandosi in un mondo di tattica, statistiche, numeri ed intuizioni, gli esperti ci mettono la faccia provando a dare ai fantallenatori le dritte giuste per raggiungere il risultato.  Tra i numerosi suggerimenti puntuali e precisi, però, vi è sempre  e comunque un piccolo fallimento ed è qui che entriamo in gioco noi: “Stai senza pensieri” mette in luce i consigli fasulli, i bidoni clamorosi ed i tiri mancini dei migliori esperti del settore che, pur invitando il popolo fantacalcistico a fidarsi di loro, talvolta lo tradiscono inesorabilmente. Occhio perchè tra i fantomatici esperti ci siamo anche noi e, come tutti, siamo in grado di sorprendervi sia in positivo che in negativo. Fuoco alle polveri dunque e “Stai senza pensieri”.

Pronti, via e si parte col botto! La prima defaillance della settimana tocca all’esperto per antonomasia, vale a dire il Signor Cotenna di Fantagazzetta. Tra un bicchiere di vino ed un tiro di sigaro, il caro Cotenna si sbilancia sul futuro ma cicca clamorosamente due previsioni:

“Male De Silvestri in fascia (…) occasionissima per Cerci, saprà sfruttarla”

Se si può in parte giustificare per l’ennesima prestazione negativa del Robben di Valmontone (l’ottimismo è il profumo della vita), con De Silvestri il Cotenna ha preso un bel fosso. Dalla sua c’erano i millemila minuti dall’ultima rete dell’ex Lazio, la propensione all’assist piuttosto che al tiro ed un trio offensivo che lasciava pochi spazi ad ulteriori marcatori, ma in questo caso un corner è stato fatale. C’è da dire che i fantallenatori che hanno in squadra De Silvestri in ogni caso difficilmente ne fanno a meno, ma vogliamo immaginare la possibile discussione tra Mr. Cotenna e l’unico fidato e devoto seguace che ha attuato il suo consiglio: “Dai non prendertela con me, tutti possono sbagliare. Ho anche consigliato Toni che poi ha fatto gol! Ah, ce l’hai contro…ok puoi sparare”

La legge De Silvestri coglie in fallo anche la Rosa, dimostrando che a quanto pare il terzino deve aver fatto qualche dispetto a tutte le redazioni italiane. La formula del “non è in forma” è la più diffusa, ma a quanto pare non serve una particolare condizione fisica per segnare di testa su corner. La Gazzetta si mostra eccessivamente ottimista sia su Cerci (ancora lui, incredibile!) che su Iturbe e Gervinho. Non ha però fatto i conti con l’impenetrabile difesa del Chievo. Risultato? Dammi il 5! Ultima pecca, i consigli sull’attacco dell’Inter:

“Accantonate chi dovesse scendere in campo tra Podolski e Palacio. Non sembra essere il loro momento”

Diciamo pure che a scendere in campo è stato quello sbagliato. La prossima volta forse è meglio non utilizzare il metodo Havrey Dent 2.0, versione monetina con due facce di Podolski.

Da poco tempo ormai anche uomini di mercato come Di Marzio e Pedullà si sono lanciati nel mondo de fantacalcio e i risultati sono, manco a dirlo, altalenanti. Il santone di Sportitalia si fa prendere troppo dall’inclinazione professionale e sconsiglia Viviano per le voci di mercato che danno Neto alla Samp. Magari il portiere fiorentino è sordo da un orecchio, ma le uniche voci che ha sentito sono state quelle di disperazione dei giocatori del Cagliari dopo il miracolo su Longo. Tortuoso anche il ragionamento che ha portato all’esclusione di Hamsik:

Hamsik non tra il vostro 11 titolare: magari ci smentirà, ma noi cerchiamo alternative”

Beh, questa ve la siete chiamata. Vorremmo tanto conoscere le alternative che avete cercato ma speriamo vivamente che non abbiate trovato nulla di meglio.

Chiudiamo in bellezza con i consigli di MDC! Conoscete benissimo il nostro format, semplice e lineare: 10 partite, due consigliati e due sconsigliati per ogni squadra. E’ dunque difficile beccare la sorpresa di turno, così come il bidone assoluto, ma noi nel bene o nel male sappiamo sempre distinguerci. Ci vuole fegato per immaginare un gol di Tachtsidis nel match contro il Milan, ma noi ci avevamo sperato: il gol è arrivato, ma sfortunatamente nella porta sbagliata. A nostra discolpa c’è da dire che il greco è stato tra i migliori nella sua squadra, quindi consiglio azzeccato ma non siamo assicurati contro la sfiga. Non c’è assicurazione che tenga, invece, nel bidone di giornata. La Samp aveva quattro attaccanti in ballottaggio per tre posti, Eto’o non stava convincendo, non era in forma, giocava lontano dalla porta. Perchè mai puntare su di lui? TAC. Eto’o in rete. Scusate suonano al citofono…

“Si? Chi cerca? La redazione di Maidirecalcio? Noooo ha sbagliato, qui vendiamo Folletto…”

SHARE