SHARE

blanc

E’ nuovamente tempo di Champions League, dopo due settimane di astinenza. Il mercoledì sera serve sul piatto il big match di Stamford Bridge tra i padroni di casa del Chelsea e il PSG guidato da Zlatan Ibrahimovic. All’andata gli uomini di Mourinho tennero banco al ‘Parco dei principi’ in una gara sofferta ma terminata 1-1 in virtù delle reti di Ivanovic e Cavani che hanno rinviato ogni discorso qualificazione al match di ritorno. Le due compagini si sono affrontate nella massima competizione europea proprio la scorsa stagione quando i ‘Blues’ riusciranno a spuntarla grazie al gol nel finale di Demba Ba che ha condannato i parigini all’eliminazione. L’allenatore del PSG, Laurent Blanc ha parlato nella consueta conferenza stampa pre gara, partendo innanzitutto dalle condoglianze alle famiglie delle vittime dell’incidente aereo avvenuto in Argentina, nel quale hanno perso la vita 10 persone e tre rappresentanti dello sport francese: “Come squadra vogliamo innanzitutto esprimere le nostre condoglianze alle famiglie delle 10 vittime che hanno perso la vita a causa dello scontro tra i due elicotteri. Come sport francese siamo in lutto. Mi auguro che ci venga concesso di poter giocare con il lutto al braccio”.

SOTTO CON IL CHELSEA –Siamo ben consapevoli del fatto che dovremo per forza segnare almeno una rete per poter passare ai quarti di finale di Champions League. Come squadra abbiamo più esperienza e conosciamo sempre meglio il Chelsea come avversario dopo averlo già affrontato l’anno scorso. E’ chiaro che ne abbiamo di meno rispetto a loro, pur avendo elementi come Ibrahimovic, Thiago Silva e David Luiz. Domani al momento del calcio d’inizio saremo eliminati con il risultato di 0-0. Toccherà a noi fare qualcosa per cambiare la situazione; di sicuro la squadra che scenderà in campo sarà la più efficace per permetterci di passare il turno. Occorrerà giocare in maniera intelligente, sappiamo bene che sono una squadra che sa fare bene il contropiede. Dovremo attaccare ma allo stesso tempo mantenere una certa attenzione e solidità dal punto di vista difensivo”

DIEGO COSTA L’allenatore francese non risparmia anche una frecciatina a Diego Costa: “Diego Costa è un giocatore che ama provocare l’avversario. Dovremo essere bravi a non cadere nei suoi tranelli e restare calmi. Courtois ha fatto veramente bene durante la gara di andata, speriamo che domani sera possa essere meno efficace”.

 

 

SHARE