SHARE

Modena-Catania sarebbe potuta essere, agli occhi degli appassionati, una sfida senza esclusione di colpi per le zone altissime della classifica. Il sogno Serie A sembra invece ben lontano per entrambe le compagini, depresse da una non preventivabile lotta salvezza per non retrocedere in maniera inaspettata e drammatica. Così in Modena-Catania vince solo la paura e lo 0-0 rispecchia tutti i timori e i limiti delle due squadre.

Per inciso: le occasioni non mancano. Specialmente al Catania, che va vicinissimo al gol nel primo tempo con Maniero e nel secondo con il giovane Rossetti che colpisce la traversa. Il Modena (privo di Granoche) cerca più che altro di ripartire in contropiede (anche se il palo di Garritano grida vendetta) poi pensa solo a difendersi dopo il rosso che Cionek rimedia all’80’. Lo 0-0 sta strettissimo al Catania, che rimane penultimo dopo il terzo pareggio consecutivo e si ritrova a pari punti con il Crotone. Situazione leggermente più tranquilla per il Modena che, però, deve comunque guardarsi dietro: la zona play out dista infatti solo 3 punti. Un triste destino per due nobili decadute della Serie B.

TABELLINO

FORMAZIONI
MODENA (4-3-3): Manfredini; Calapai, Gozzi, Cionek, Rubin; Salifu, Signori (83′ Marzorati), Nizzetto; Garritano (75′ Marsura), Ferrari, Fedato (62′ Acosty). All. Melotti.

CATANIA (3-4-2-1): Gillet; Sauro, Ceccarelli, Schiavi; Del Prete (57′ Escalante), Sciaudone, Rinaudo, Mazzotta; Castro, Rosina; Maniero (71′ Rossetti). All. Marcolin.

AMMONITI: Calapai, Gozzi (M) – Rinaudo, Ceccarelli (C)

ESPULSI: Cionek (M)

ARBITRO: Chiffi

SHARE