domenica, Gennaio 23, 2022

Latest Posts

CAMPIONI CON LA C – Davide Moro

moro

La Lega Pro dovrebbe essere il serbatoio di futuri talenti per le categorie superiori e qualche volta accade. Spesso però nell’ormai ex serie C, si esibiscono ogni settimana veri e propri top player della categoria, un po’ per il nome altisonante, un po’ perché fanno davvero la differenza. Contrataque vi porta alla (ri)scoperta dei campioni della terza serie: i “Campioni con la C”.

Il primo protagonista di “Campioni con la C” è Davide Moro. Dopo una vita passata in Toscana tra (soprattutto) Empoli e Livorno in cui si è messo in mostra in serie A e B, a gennaio il regista tarantino ha compiuto il doppio salto, apparentemente all’indietro. Moro, infatti, ha lasciato la serie A e quell’Empoli di cui era una bandiera (toccante il saluto del Castellani in occasione di Empoli-Inter) ma dove il suo minutaggio si era drasticamente ridotto (e attorno a lui c’era un certo alone da calciatore finito) per approdare nel fantastico mondo della Lega Pro. Destinazione Salerno, dove Claudio Lotito lo sceglie come fiore all’occhiello del calciomercato invernale della Salernitana.

Nemmeno il tempo di ambientarsi che Moro è già una pedina fondamentale. Menichini gli affida le chiavi di un centrocampo già stellare per la categoria (tra gli altri annovera Andrea Bovo, Manolo Pestrin e Francesco Favasuli) e i risultati si vedono subito. Moro guida la corazzata granata con le sue geometrie e la sua disciplina tattica, avvia la manovra e protegge la difesa: una manna per Menichini. Il top l’ex regista dell’Empoli lo ha raggiunto domenica scorsa quando, in un Arechi bollente, ha sfoderato una prestazione perfetta che ha consentito alla Salernitana di battere il Benevento e scavalcarlo al primo posto del girone C. In più Moro è già diventato un idolo della tifoseria granata. E meno male che era finito…

Latest Posts

Don't Miss