SHARE

de bruyne

Serata amarissima per l’Inter al Volkswagen Arena che cade malamente per 3-1 contro il Wolsburg. Dopo un avvio di match perfetto, i nerazzurri vengono puniti dalle solite amnesie difensive nella ripresa, con Carrizo protagonista in negativo in tutte le realizzazioni tedesche.

INTER PERFETTA MA POI ARRIVA NALDO – L’approccio al match dei nerazzurri è encomiabile, grande pressione sui portatori di palla tedeschi e voglia di offendere dalle primissime battute. Dopo appena 5 minuti l’Inter passa in vantaggio: grande anticipo di D’Ambrosio su Schürrle che lascia la sua squadra completamente scoperta, delizioso tocco dentro di Icardi a servire Palacio che, tutto solo, beffa Benaglio in uscita con un piazzato in mezzo alla gambe. Il Wolfsburg accusa il colpo e fa fatica a trovare contromisure all’ottimo avvio della squadra di Mancini. Sono proprio i nerazzurri al 21’ a sfiorare la rete del raddoppio con una ripartenza da manuale sull’asse  Shaqiri-Palacio, lo svizzero serve Hernanes ma è provvidenziale Knoche in scivolata ad anticipare la conclusione del brasiliano. Al 27 calcio d’angolo per i tedeschi dopo un intervento di Carrizo su un colpo di testa di Caligiuri, sugli sviluppi dello stesso corner però non si supera l’estremo difensore argentino che viene infilato dallo stacco di Naldo, lasciato colpevolmente solo dalla zona dei nerazzurri, Jesus su tutti.

PALACIO SBAGLIA, CARRIZO REGALA, DE BRUYNE PUNISCE – Nonostante l’avvio di ripresa sembra favorire un deciso ritorno del Wolfsburg, sono i nerazzurri a sfiorare la rete del raddoppio con Palacio, imbeccato tutto solo da Shaqiri l’argentino prende la mira ma spara alto sull’esterno della rete. Intorno all’ora Mancini decide di cambiare modulo, inserendo Vidic al posto di un anonimo Hernanes e passare alla difesa a 3. Proprio in uno dei primissimi disimpegni, la retroguardia nerazzurra regala letteralmente il vantaggio al Wolfsburg, clamoroso pasticcio di Carrizo che consegna la palla ai Vieirnha, è un gioco da ragazzi per De Bruyne depositare comodamente il pallone in rete. Trascorrono poco meno di 10 minuti e il Wolfsburg cala il tris, i protagonisti sono ancora loro, la premiata ditta De Bruyne-Carrizo, punizione dal vertice sinistro dell’area di rigore del belga, il portiere argentino fa un passo dall’altro lato e si fa infilare sul palo di sua competenza.

RICAMBIA MANCIO, MA E’ TROPPO TARDI –  All’80’ Mancini decide di cambiare nuovamente modulo, inserendo Kuzmanovic e Kovacic al posti di Santon e Shaqiri, passando nuovamente al 4-3-3. Nel finale di gara però i nerazzurri non hanno più la forza di rimettere il match in piedi, anzi sono ancora i tedeschi ad andare vicinissimi al poker, con il solito De Bruyne che in area di rigore questa volta grazia Carrizo.

 Il Tabellino e le Pagelle

Wolfsburg-Inter 3-1 (5’ Palacio (I) 28’ Naldo (W), 63’, 75’ De Bruyne)

WOLFSBURG (4-2-3-1): Benaglio 6; Vieirinha 6,5 (dal 86’) Perisic, Naldo 6,5, Knoche 6, Rodríguez 6; Gustavo 5,5, Guilavogui 6; Caligiuri 6,5, De Bruyne 7, Schürrle 5(dal 46’) Träsch 6; Dost 5,5 (dal 70’) Bendtner. A disp.: Grün, Schäfer, Klose, Träsch, Perišić, Jung, Bendtner. All.: D. Hecking.

INTER (4-3-1-2): Carrizo 4; Santon 5, Ranocchia 6,5, Juan Jesus 5, D’Ambrosio 6,5; Guarín 5,5, Medel 6, Hernanes 5 (dal 58’) Vidic 5; Shaqiri 6; Palacio 6,5, Icardi 5,5. A disp.: Handanovič, Andreolli, Kovačić, Vidić, Kuzmanović, Dodô, Pușcaș. All.: R. Mancini.

AMMONITI: Icardi (I), D’Ambrosio (I), Naldo (W)

Il vantaggio nerazzurro di Palacio

https://vine.co/v/O9rIqzp6Vjr

Il pari dei tedeschi di Naldo

https://vine.co/v/O96zZ57F1vQ

Carrizo sbaglia tutto, De Bruyne per il vantaggio casalingo

https://vine.co/v/O96blQ1edKK

La doppietta di De Bruyne

https://vine.co/v/O96e0taLpVb

SHARE