SHARE

fiorentina-roma

E’ serata di gala europeo in salsa tutta italiana. Stasera va di scena al Franchi di Firenze Fiorentina-Roma, gara di andata degli ottavi di finale di Europa League annata 2014/15. Queste le probabili formazioni con alcuni cambiamenti da entrambe le parti soprattutto nel reparto offensivo, dove Florenzi sostituisce il claudicante Totti, Garcia dovrà fare a meno del suo capitano, mentre per Montella si profila il rientro di Babacar al centro dell’attacco gigliato.

La gara sarà trasmessa in chiaro su Rete4 o a pagamento su Premium Calcio a partire dalle 21.05.

Probabili Formazioni Fiorentina-Roma

Fiorentina (4-3-3): Neto; Richards, Rodriguez, Basanta, Marcos Alonso; Borja Valero, Pizarro, Mati Fernandez; Joaquin, Babacar, Salah. All: Montella

Roma (4-3-3): Skorupski; Torosidis, Manolas, Yanga Mbiwa, Holebas; Nainggolan, De Rossi, Keita; Florenzi, Ljajic, Gervinho. All: Garcia

I due allenatori prima di Fiorentina-Roma

MONTELLA  – “La Roma? Non mi fido perché è una squadra di valore costruita per vincere lo Scudetto e nelle ultime quindici partite ne hanno persa una sola e vinte tre in trasferta. Credo che i loro calciatori avranno desiderio di rivalsa. E’ una partita diversa da quella di Tim Cup, stavolta si gioca su 180 minuti. Dobbiamo giocare una gara strategica. Babacar? Sta bene, è clinicamente guarito e anche ieri si è allenato bene. La titubanza in questi casi c’è per paura di una ricaduta. Ma uno stop di 10 giorni non incide molto sul tono muscolare. Senza attaccanti? Quando ci sono diciamo che non servono”.

GARCIA“Contro la Fiorentina abbiamo già giocato tre volte e domani sarà una gara differente dalle altre. C’è da gestire bene le due partite se vogliamo qualificarci. Domani mi auguro di vedere la Roma di Rotterdam, la Roma del primo tempo contro il Verona, la Roma degli ultimi 25 minuti contro la Juve. Sono fiducioso sulla possibilità di rivedere una squadra del genere, come abbiamo giocato pochi giorni fa. Noi non abbiamo Totti, a loro manca Gomez; però ci possono essere Doumbia e Babacar, sono possibilità per avere un attaccante vero per entrambi gli allenatori. Hanno qualità diverse, può essere un vantaggio. Ljajic è il nostro miglior marcatore, sarà un giocatore importante domani e per il resto della stagione; gli ho chiesto più continuità, ha ricevuto alcune critiche, ma è migliorato ed ha dato le risposte sul campo”.

 

Stefano Mastini

SHARE