SHARE

zenit

Lo Zenit San Pietroburgo ridimensiona i sogni europei del Torino, vincendo in Russia per 2-0 grazie alle reti di Witsel e Criscito. Partita difficilissima per i granata, costretti a giocare in dieci per più di un’ora a causa dell’espulsione di Benassi al 27’.

SUICIDIO BENASSI– I russi partono subito a mille all’ora e dopo appena tre minuti Padelli deve compiere un miracolo su un gran sinistro di Rondon. Al 27’ poi arriva l’episodio che decide il match. Benassi, già ammonito, entra duro su Witsel per l’arbitro non ci sono dubbi ed estrae il secondo giallo nei confronti dell’ex interista: Toro in dieci. Lo Zenit insiste forte della superiorità numerica e al 37’ trova il vantaggio con Witsel abilissimo nel ribadire in rete una botta di Smolnikov respinta da Padelli. Si va così al riposo col Torino in dieci e sotto di un gol.

CRISCITO CORE INGRATO– Nella ripresa la musica non cambia e lo Zenit si lancia alla ricerca del raddoppio. I russi lo sfiorano al 51’con Hulk sul quale Padelli è super nel respingere con il piede. Ma il 2-0 arriva puntuale due minuti dopo. Grandissima combinazione Hulk- Danny nel cuore dell’area granata, il brasiliano centra il palo, sulla respinta arriva Mimmo Criscito che insacca il gol del raddoppio.  La reazione del Toro sta tutta in un cross per Maxi Lopez che si scontra con Lodygin, l’argentino chiede il rigore ma per l’arbitro è tutto regolare. Finisce 2-0, il Toro ha un piede fuori dall’Europa League.

IL MIGLIORE: DANNY 7: Avrà pure trentun anni, ma il numero 35 dello Zenit è ancora decisivo. Dai suoi piedi nascono tutti i pericoli russi. Abbina qualità tecnica eccellente a grande pressing e dinamismo, quando tocca palla lui, per il Toro sono brividi.

IL PEGGIORE: BENASSI 4,5: Il talento granata era tra i più attesi. La sua espulsione, però, più che una somma di ammonizioni è una somma di ingenuità. Gravissimo lasciare i suoi in dieci in un match così delicato.

Zenit-Torino 2-0: 37’ Witsel, 53’ Criscito.

Espulsi:  Benassi (T) al 27’ per doppia ammonizione.

Ammoniti: J. Garcia (Z), Smolnikov (Z), Ryazantsev (Z), Molinaro (T), El Kaddouri (T).

LE PAGELLE:

ZENIT: Lodygin 6; Smolnikov 6, Garay 6, Neto 6, Criscito 6.5; Javi Garcìa 6.5, Witsel 7 (88’ Tymoshchuk S.V.), Shatov 6.5 (81’ Ryazantsev S.V.); Hulk 6.5, Rondòn 6, Danny 7.

TORINO: Padelli 6; Maksimovic 5.5, Glik 5.5, Moretti 5.5; Molinaro 5, Darmian 5.5; Benassi 4.5, Gazzi 5.5, El Kaddouri 5.5; Martinez 5(34’ Vives 5.5, 53’ Farnerud 5.5), Quagliarella 5 (74’ M. Lopez S.V.).

SHARE