SHARE

Higuain

Si riaccendono nuovamente i riflettori dell’Europa League al San Paolo in occasione della sfida di andata degli ottavi di finale della competizione continentale tra gli azzurri padroni di casa e la Dinamo Mosca. Il Napoli ha acquisito il diritto di affrontare i russi battendo senza patemi il Trabzonspor, mentre la Dinamo ha superato solo nella gara di ritorno l’Anderlecht. Per gli uomini di Benitez l’unico obiettivo possibile è la vittoria anche per riscattare il pareggio casalingo di campionato contro l’Inter.

DOPPIO PIPITA – Partenza shock per il Napoli, che dopo 2 minuti è già sotto: prima Zhirkov impegna Andujar con una botta mancina da fuori e poi sul conseguente angolo è Kuranyi a punire una disattenta retroguardia azzurra, che dopo 6 minuti perde anche Koulibaly per infortunio. Prova subito una timida reazione il Napoli con un paio di palloni interessanti messi nel mezzo ma non concretizzati dagli attaccanti. Al 18’ si rifanno vivi gli ospiti che tentano di replicare l’1-0 ancora con lo stacco di Kuranyi, stavolta di poco alto. Dal 20’ i padroni di casa prendono in mano il pallino del gioco pressando nella metà campo avversaria e schiacciando i moscoviti nella propria area di rigore. Al 25’ arrivano i frutti, con il cross al bacio Ghoulam tramutato in oro dalla girata aerea di Higuain abile ad anticipare samba e a fulminare Gabulov per il pareggio. Altri 5 giri di orologio e Mertens slalomeggia in area trovando il calcio di rigore: dal dischetto el ‘Pipita’ sceglie la soluzione centrale e potente e non sbaglia. Nel finale i russi appaiono alle corde e tentano di farsi vedere solamente con una punizione imprecisa di Valbuena. Si chiude 2-1 la prima frazione di gioco.

TRIPLITA – Pronti via e c’è subito da segnalare l’espulsione di Zobnin che per fallo su Ghoulam guadagna in anticipo la via degli spogliatoi. Il Napoli capitalizza subito il vantaggio numerico al 54’ ancora con Higuain che approfittando di un rimbalzo favorevole piazza un sinistro potente e preciso dall’interno dell’area per il 3-1. Gli azzurri galvanizzati dal tris cercano insistentemente la via della rete con un Mertens sugli scudi in grado di mandare fuori giri la retroguardia moscovita. A 20 dal termine Higuain cerca  addirittura il poker con una botta da fuori a lato della porta di Gabulov. All’82’ è invece ancora Mertens a mettersi in proprio, dopo uno splendido scambio con Hamsik tenta il piazzato che fa la barba al palo. Nel finale il Napoli gestisce non disdegnando l’azione offensiva mentre la Dinamo si affida solamente ai calci piazzati, comunque infruttuosi. Termina così 3-1 la gara di andata che lancia il Napoli ad un passo dalla qualificazione.

TABELLINO E PAGELLE:

Napoli-Dinamo Mosca 3-1 (2’ Kuranyi, 25’ Higuain, 30’ Higuain [R], 54’ Higuain)

AMMONITI: Ghoulam (N). x2 Zobnin, Valbuena, Dzsudzsak, Hubocan, Samba (D)

ESPULSI: Zobnin per doppia ammonizione

NAPOLI (4-2-3-1): Andujar 6; Henrique 5,5, Koulibaly sv (Albiol 6), Britos 5,5, Ghoulam 6,5; Inler 6,5, Jorginho 6; Callejon 5,5 (Zuniga sv), De Guzman 6 (Hamsik 6), Mertens 7,5; Higuain 8.

DINAMO MOSCA (4-2-3-1): Gabulov 5,5; Kozlov 5,5, Samba 5, Hubocan 6, Zhirkov 6; Zobnin 5, Vainqueur 5,5; Valbuena 5 (Ionov 6), Kokorin 5, Dzsudzsak 5,5; Kuranyi 6 (Buttner 5,5)

IL MIGLIORE – Higuain 8: impossibile non concedergli la palma di migliore in campo, nonostante la concorrenza di Mertens. Realizza una tripletta di alto livello, fondamentale per il passaggio del turno degli azzurri. Nel finale non pago comincia a dispensare assist ai compagni salvo tentare ancora la via della rete con un tiro da fuori. Semplicemente incontenibile.

 

I GOL:

0-1:
https://vine.co/v/O96jhzliI2w
1-1:
https://vine.co/v/O96UeITrDbp
2-1:
https://vine.co/v/O96xXHn5p7B
3-1:
https://vine.co/v/O9gWIjDzQFJ

SHARE