SHARE

higuain

Questa sera ritorna in campo l’Europa League al San Paolo, con la gara di andata contro la Dinamo Mosca valida per gli ottavi di finale della competizione. Gli azzurri hanno superato nei sedicesimi agevolmente il Trabzonspor, in virtù del 4-0 di Trebisonda e dell’1-0 casalingo che ha liquidato i turchi. La squadra di Mosca ha invece superato l’Anderlecht grazie al 3-1 del ritorno dopo il pareggio a reti bianche dell’andata.

LE FORMAZIONI – A circa un’ora dal calcio d’inizio sono state diramate le formazioni ufficiali della sfida: Benitez schiera gli azzurri con il collaudato 4-2-3-1, che vede la conferma tra i pali del portiere argentino Mariano Andujar, con la coppia composta da Britos e Koulibaly a coprire la zona centrale. Completano il reparto Henrique e Ghoulam, che riprende il posto di Ivan Strinic indisponibile in Europa League. In mediana largo alla coppia Inler-Jorginho, che sosterranno il trio composto da Callejon, De Guzman e Mertens. Out nell’allenamento di rifinitura di questa mattina a Castel Volturno Manolo Gabbiadini che avrebbe dovuto giocare dal 1’ minuto. In avanti Gonzalo Higuain vince il ballottaggio con Duvan Zapata. Modulo speculare per i russi, che davanti al portiere bulgaro Gabulov schierano Kozlov, Samba, Hubocan e l’ex Chelsea Zhirkov. A centrocampo Cherchesov preferisce il duo Zobnin – Vainqueur. Sulla trequarti il talento dell’ex Marsiglia Valbuena e dell’ungherese Dzsudzsak è pronto ad innescare il fiuto del gol di Kevin Kuranyi.

Formazioni ufficiali Napoli-Dinamo Mosca:

NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Henrique, Koulibaly, Britos, Ghoulam; Inler, Jorginho; Callejon, De Guzman, Mertens; Higuain.
DINAMO MOSCA (4-2-3-1): Gabulov; Kozlov, Samba, Hubocan, Zhirkov; Zobnin, Vainqueur; Valbuena, Kokorin, Dzsudzsak; Kuranyi

QUOTE:

1: 1,68      X: 3,75     2: 5,00

BENITEZ – “Con tante competizioni da giocare dobbiamo provare ad essere sempre almeno all’80% senza sacrificare nulla. In Italia non è come in Inghilterra, qui si può andare via già dopo poco tempo, è chiaro che uno più resta su una panchina e più ha possibilità di vincere. Dinamo? Ha diversi giocatori di qualità come Valbuena e Kokorin, pure la difesa è forte. Intanto dobbiamo cercare di segnare cercando i giusti equilibri, quando ho vinto qualcosa è stato perché le mie squadre attaccavano con efficiacia e sapevano difendersi altrettanto bene, servono maturità e concentrazione. Tutti uniti possiamo arrivare dove vogliamo. Il mio futuro? Dopo il 16 aprile che è il mio compleanno, anche se a Napoli sto benissimo e non ho nessuna offerta, penso solo a fare bene qui”.

CHERCHESOV – “Abbiamo affrontato un viaggio molto lungo ma per la partita contro il Napoli siamo pronti, scenderanno in campo due squadre importanti e molto forti. Al San Paolo sono stato già in due occasioni, gli spogliatoi non sono cambiati, erano comunque altri tempi…c’era Maradona, ora è un altro calcio. Non siamo qui per fare i turisti ma per vincere, siamo intenzionati a segnare visto che fare gol in trasferta è molto importante in partite come questa, speriamo di farcela ma non facciamo calcoli, dovremo solo pensare a giocare bene. Non ho visionato gli azzurri in campionato ma sono certo che la loro formazione sarà diversa. Mi sono concentrato su qualche loro punto debole, ma gabbie non ne faremo, non abbiamo paura. Siamo abituati a giocare tnate partite e la condizione atletica non sarà un problema”.

 

SHARE