SHARE

clasie

Fascia da capitano, personalità da vendere e leader a 23 anni del “club del popolo”. Qualche settimana fa in conferenza stampa l’onestà di ammettere che il suo futuro sarà lontano dall’Olanda, dal Feyenoord nonostante il forte legame e un contratto ancora lungo. Lui è Jordy Clasie e potrebbe essere l’oggetto del desiderio del prossimo calciomercato, sperando in qualche blitz italiano che possa permettere di osservare da vicino questo splendido talento. Lui non nega la possibilità di assaggiare il calcio dello Stivale, Montella è pazzo di lui, anche Milan e Genoa pare ci stiano pensando ma ci vogliono un bel po’ di soldi.

Qualche anno fa disse di ispirarsi a Cesc Fabregas e Xavi, un bel modo per presentarsi al calcio che conta. Cresciuto nelle giovanili del Feyernoord, un anno di apprendistato nell’Excelsior (32 presenze e 2 gol) e il ritorno immediato alla casa madre. Nasce mezz’ala ed esterno sinistro ma il ragazzo inizia a sorprendere in cabina di regia. La sua evoluzione tattica ricorda un po’ quella di Marco Verratti: da centrocampista offensivo a classico regista in grado di prendere in mano la squadra. Fisico minuto, 169 centimetri di altezza e 68 chilogrammi di peso, la sua corsa e il buon sinistro avevano costruito per lui un futuro da esterno ma non potevano essere sottovalutate la visione di gioco e l’innato senso geometrico.

Giocatore di qualità, è riuscito a modellare le sue caratteristiche fisiche per diventare il miglior talento sfornato dall’Olanda negli ultimi anni. Il suo baricentro basso lo aiuta nel dribbling, il suo carattere a sradicare palloni e ad aiutare in fase difensiva. Ciò che più colpisce di questo ragazzo è la forza mentale, la capace di reagire e di guidare la propria squadra. Nel mese di settembre del 2012 ha fatto il suo esordio nella Nazionale maggiore olandese. Van Gaal lo ha lanciato nel secondo tempo di Olanda-Turchia, match valevole per le qualificazioni ai Mondiali in Brasile, e Clasie ha ripagato la fiducia del ct con una gran prestazione.

Recupero formidabile, perfetto accanto ad un mastino di centrocampo, non offre verticalizzazioni fulminanti ma da schermo davanti alla difesa è in grado di pressare ad altissima intensità mettendo ordine non in maniera banale. Costo? Tra i 7 e i 10 milioni, accessibile per un talento che ha ancora ampi margini di miglioramento e che potrebbe essere il motore perfetto per una squadra a trazione anteriore.

Qualche giocata di Jordy Clasie, The Maestro

SHARE