SHARE

kovacic

Sospesa e perennemente sotto esame, all’inizio di un trittico di partite che dirà cosa ne sarà del resto della stagione. L’Inter di Roberto Mancini si prepara ad affrontare nel match delle 20.45, il Cesena di Mimmo Di Carlo, per nulla rassegnato alla retrocessione e in netta ripresa nell’ultimo periodo; Cesena, Wolfsburg, Sampdoria. Questi gli appuntamenti che attendono i nerazzurri, per inseguire ancora un posto in Europa (anche al terzo posto lontano 10 punti) e cercare la rimonta impossibile contro i tedeschi. “Dobbiamo pensare al Cesena. Perché si possono recuperare punti da chi ci sta davanti, io al City ne ho recuperati 8 in 6 partite. Poi si entra in una fase decisiva, negli ultimi due mesi subentra anche la stanchezza“. Mancini dimostra di credere ancora in un finale di stagione che possa regalare soddisfazioni e gettare le basi per quella che sarà l’Inter del futuro; ma sa di dover dosare in qualche modo le forze in campo, con diversi elementi che avrebbero bisogno di tirare un pò il fiato. Tra i pali, dopo le polemiche legate all’utilizzo di Carrizo, tornerà Handanovic, mentre in difesa mancherà Juan Jesus (anche lui nell’occhio del ciclone) perchè squalificato; a sostituirlo  non sarà Vidic, ma Andreolli.

Massima attenzione al Cesena dunque, che con Di Carlo in panchina, è rientrata in piena corsa salvezza. “Concentrazione, coraggio e cuore, insomma, vorrei un Cesena con le tre C. Noi comunque siamo carichi. Siamo carichi, c’è consapevolezza dei nostri mezzi e andiamo a Milano per fare la nostra partita”. Dopo Lazio e Juventus, con cui al Manuzzi ha raccolto quattro punti, manca ancora l’acuto in trasferta; il Cesena ci proverà, blindando la difesa con il rientro di Capelli, e sperando nella buona vena temibile tridente BrienzaDefrelDjuric.

Ecco di seguito le formazioni ufficiali tra poco in campo a San Siro:

INTER-CESENA

INTER (4-3-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Andreolli, Dodo; Guarin, Medel, Kuzmanovic; Shaqiri; Palacio, Icardi All. Mancini

CESENA (4-3-2-1)Leali; Perico, Capelli, Krajnc, Magnusson; Giorgi, Mudingayi, De Feudis; Carbonero; Defrel, Djuric.

SHARE