SHARE
TONI
Foto: Serie A Tim

 

Al Bentegodi di Verona va in scena la gara tra i padroni di casa dell’Hellas e il Napoli. Gli scaligeri hanno conquistato una sola vittoria negli ultimi 5 incontri di campionato e vengono dal pareggio per 2-2 in casa del Milan della scorsa settimana. Gli azzurri sono reduci da analogo risultato in Serie A contro l’Inter e puntano ai tre punti per tallonare da vicino la Roma e distanziare momentaneamente Lazio e Fiorentina nella difficile corsa alla Champions League.

VANTAGGIO TONI – Avvio rabbioso da parte del Verona, che mette subito alle corde il Napoli, prima con la doppia occasione capitata al duo Toni-Gomez e poi con il gol del vantaggio firmato proprio dall’attaccante ex Fiorentina bravo ad andare via alla marcatura molle di Britos e Mesto e a battere Andujar in uscita da pochi passi. La rete del vantaggio carica i padroni di casa che prendono in mano il pallino del gioco schiacciando gli azzurri nella propria metà campo e collezionando anche occasioni da gol: al 22’ ci prova Jankovic con un bolide da fuori di poco largo. Nella fase centrale il Napoli non riesce ad imbastire azioni pericolose commettendo svariati errori in disimpegno e prestando anche il fianco alle ripartenze scaligere, come quando al minuto 32 Sala va via sulla destra e serve nel mezzo un pallone da spingere solo in porta. Nel finale arrivano i primi accenni di Napoli che prova a pareggiare con il colpo di testa insidioso di Mertens che si spegne sull’esterno della rete e poi con la girata murata di Duvan Zapata a pochi minuti dal termine. Si chiude con il vantaggio dei padroni di casa un primo tempo che ha visto un Napoli irriconoscibile.

ANCORA LUI – All’uscita dagli spogliatoi la sostanza non cambia, è infatti ancora il Verona a rendersi più pericoloso: al 51’ va via Hallfredson sulla sinistra e serve Toni nel mezzo che in spaccata brucia la difesa e fulmina Andujar per il 2-0. Dall’ora di gioco in avanti il Napoli tenta di fare la partita, senza impensierire troppo Benussi che solo al 65’ è costretto alla parata da un gran tiro di Inler. A nulla servono le sostituzioni di Benitez che schiera anche Callejon come terzino senza ottenere gli effetti sperati. Intorno al 90’ accade di tutto: prima Gabbiadini spara un bolide dalla lunga distanza che si spegne sul palo e poi sull’azione seguente viene espulso Sala per doppia ammonizione. Termina così dopo 5 minuti di recupero 2-0 per il Verona che costringe il Napoli alla seconda sconfitta nelle ultime 3 di campionato.

TABELLINO E PAGELLE:

Verona-Napoli 2-0 (7’Toni, 51’ Toni)

AMMONITI: Gomez, Salax2, Toni, Lazaros, Panagiotis (V), Ghoulam, Mesto, Albiol, Britos, Gabbiadini (N)

ESPULSI: Sala (V)

HELLAS VERONA (4-3-3): Benussi 6,5, Sala 6, Rodriguez 6,5, Moras 6,5, Pisano 6; Obbadi 6 (Lazaros sv), Tachtsidis 6,5, Hallfredsson 7, Gomez 6 (Greco 6), Toni 7,5, Jankovic 6,5. All. Mandorlini

NAPOLI (4-2-3-1): Andujar 5,5; Mesto 4,5 (Higuain 5,5), Albiol 5, Britos 5, Ghoulam 5,5; Inler 6, David Lopez 5; Mertens 5,5, Hamsik 5,5 (Gabbiadini 6), De Guzman 5 (Callejon 6); Duvan 5,5 All. Benitez

IL MIGLIORE – Toni 7,5: ringiovanisce per una notte facendo impazzire la difesa del Napoli, mai abile a contrastarlo, con sportellate di grande esperienza. Realizza le due reti decisive e spegne i sogni di gloria partenope.

IL PEGGIORE – Mesto 4,5: avvio orribile del terzino napoletano che in pochi minuti manda ko la già fragile difesa partenopea, salendo troppo tardi quando c’è da mettere in fuorigioco gli avversari e contrastando troppo superficialmente Gomez prima e Toni poi nell’azione dell’1-0. In ritardo anche sul raddoppio.

I GOL:

1-0:
https://vine.co/v/OVZBMZbJIhW

2-0:
https://vine.co/v/OVZnpQmrM2x

SHARE