SHARE

 

sampdoria

Roma-Sampdoria si conclude con un 2-0 in favore dei liguri che sanciscono in maniera irreversibile la crisi dell’undici capitolino. All’Olimpico decidono i gol nella ripresa di De Silvestri e Muriel, con i padroni di casa che chiudono anche in dieci uomini per l’espulsione comminata a Keita.

LA PARTITA – La Roma parte decisa contro una Sampdoria comunque molto ben messa in campo da Mihajlovic, non a caso entrambe le squadre riescono a creare dei buoni presupposti in fase offensiva, anche se ai punti i giallorossi si lasciano preferire per aver tenuto di più le redini del gioco oltre ad aver effettuato un numero maggiore di tiri in porta. Prima Eder all’11’ e poi Pjanic al 13′ ci provano da fuori, al 18′ la Roma andrebbe anche in vantaggio con una sforbiciata al volo di Keita pescato però in fuorigioco da Pjanic su punizione dalla trequarti. Nella fase centrale del primo tempo la Roma batte diversi calci d’angolo non impensierendo più di tanto Viviano, i liguri cercano poi di colpire negli spazi. Al 28′ è Totti a provarci senza fortuna, provandoci ancora al 44′. Un minuto dopo è Gervinho a cercare gloria ma il tiro dell’ivoriano non va a buon fine, e qui termina la prima frazione di gioco.

PAM PAM SAMP – Nella ripresa Totti, Florenzi ed Iturbe in serie provano a scuotere la Roma con delle iniziative personali. La Samp risponde al 54′ con Okaka e soprattutto al 60′ con Lorenzo De Silvestri, il quale riceve un pallone dalla sinistra e nel cuore dell’area giallorossa ha tutto il tempo di girarsi e bucare De Sanctis per l’1-0 dei blucerchiati. Subito dopo Garcia toglie Totti per inserire Verde e poco dopo mette dentro anche Doumbia per uno spento Iturbe, che resta fermo ad un solo gol segnato in campionato, giocandosi tutti i cambi con Ljajic per Torosidis. Mihajlovic risponde con Muriel in sostituzione di Okaka e Duncan per Obiang; proprio il colombiano colpisce pochi secondi dopo essere entrato, sparando in rete un bolide di collo sinistro all’interno dell’area che batte De Sanctis nell’angolo in basso sul primo palo, bellissima l’iniziativa di Eder che serve poi l’ex Udinese per il tiro vincente. La Roma si arrende ed incassa anche l’espulsione di Keita all’81’: ingenuo il maliano che riceve due ammonizioni in un minuto e sancisce la disfatta dei giallorossi, i quali ora vedono alle proprie spalle una folta concorrenza.

 

ROMA-SAMPDORIA 0-2 TABELLINO E PAGELLE

ROMA (4-3-3): De Sanctis 6; Torosidis 6 (72′ Ljajic 6), Yanga-Mbiwa 6.5, Astori 5.5, Holebas 6; Florenzi 6, Keita 6, Pjanic 5; Iturbe 4.5 (68′ Doumbia sv), Gervinho 5, Totti 5.5 (63′ Verde 6)
A disp.: Lobont, Skorupski, Calabresi, Spolli, Paredes, Cole, Uçan, Pellegrini, Sanabria
All. Garcia 5

SAMPDORIA (4-3-3): Viviano 7; De Silvestri 7, Romagnoli 7, Silvestre 5, Regini 6; Soriano 6, Palombo 6, Obiang 5.5 (64′ Duncan); Eder 5.5 (92′ Wszołek sv), Eto’o 6.5, Okaka 5 (74′ Muriel 7)
A disp.: Frison, Romero, Coda, Correa, Marchionni, Muriel, Bergessio
All.: Mihajlovic 7

MARCATORI: 60′ De Silvestri, 78′ Muriel
ASSIST: Eder
AMMONITI: Astori, Keita x2, Pjanic (R) Obiang, Silvestre, Palombo (S)
ESPULSI: Keita (R)
ARBITRO: Calvarese di Teramo

 

IL MIGLIORE – ROMAGNOLI 7: E’ un difensore di livello assoluto, il futuro della Nazionale italiana, e quando spinge si distingue con giocate decisive. A Roma lo aspettano

IL PEGGIORE – ITURBE 4.5: Quello di Verona era un giocatore diverso, gli infortuni subiti quest’anno sono un alibi solo fino ad un certo punto. Ed in campionato l’argentino resta inchiodato ad un solo gol

 

ROMA-SAMPDORIA 0-1 (60′ De Silvestri)
https://vine.co/v/OVJPDlpv67a

ROMA-SAMPDORIA 0-2 (78′ Muriel)
https://vine.co/v/OVJVAar3YJ0

 

SHARE