SHARE

roma-sampdoria-formazioni

Le probabili formazioni di Roma-Sampdoria, posticipo delle 21:00 di lunedì 16 marzo 2015, valevole per la 27° giornata di Serie A. Torna Totti tra le file giallorosse mentre a centrocampo c’è più di una defezione con De Rossi out per infortunio e Nainggolan squalificato Garcia deve ridisegnare la mediana dei capitolini. Mihajlovic opta per il trittico offensivo “variegato” EderOkakaEto’o, a centrocampo Obiang e Palombo agiranno da schermi davanti alla difesa.

Probabili formazioni Roma-Sampdoria

Roma (4-3-3): De Sanctis; Torosidis, Yanga-Mbiwa, Astori, Holebas; Paredes, Keita, Pjanic; Gervinho, Totti, Ljajic. All. Garcia.

Sampdoria (4-3-3): Viviano; De Silvestri, Romagnoli, Silvestre, Regini; Obiang, Palombo, Soriano; Eder, Okaka, Eto’o. All. Mihajlovic.

Roma-Sampdoria, gli allenatori

GARCIA“Adesso bisogna tornare a vincere all’Olimpico perché è da troppo tempo che non ci riusciamo. Il tempo dei pareggi in serie deve giungere al termine, le strisce positive o negative hanno sempre una fine – ha detto – lo stadio Olimpico deve tornare a regalarci soddisfazioni e 3 punti dopo tre mesi e mezzo di astinenza. Come intendo gestire le forze? Non intendo gestire niente, metterò in campo la squadra per vincere, senza pensare nemmeno un secondo alla gara di giovedì. Preferirei sempre avere tutta la rosa a disposizione piuttosto che metà squadra fuori, ma contro la Samp avrò comunque le soluzioni per mettere in campo una formazione competitiva”.

MIHAJLOVIC  – “Da domani comincia un ciclo difficile ma molto stimolante per chi come noi è ambizioso. Queste partite ci diranno dove potremo arrivare e andranno vissute con la massima concentrazione. Siamo lassù e vogliamo restarci, il nostro obiettivo è giocarcela sempre alla pari, voglio una Samp attenta, spavalda, ma non presuntuosa. Ci sono persone che sognano il successo e persone che restano sveglie per ottenerlo non andiamo all’Olimpico a fare le vittime. Non mi fido di questa Roma, anche se stanno pareggiando molto. Mai come stavolta penso che potremo trovare la vittoria”.

Stefano Mastini

SHARE