SHARE

garcia-roma

E’ tempo di conferenza stampa per il tecnico della Roma Rudi Garcia alla vigilia della delicata sfida di Europa League contro la Fiorentina per il derby italiano di ritorno degli ottavi della seconda competizione europea. L’allenatore francese si è presentato in sala stampa accompagnato da Keita, centrocampista ex Barcellona divenuto uno degli uomini cardine dei giallorossi nell’ultimo periodo di stagione.

CONFERENZA STAMPA GARCIA Queste le parole di Rudi Garcia in conferenza stampa “Non sarò mai un peso per questo club, sono innamorato della Roma e se mi renderò conto di non essere più utile mi farò da parte. Finchè i giocatori mi seguiranno proverò comunque ad assecondare il mio sogno di vincere qui, sono venuto per questo. Con questa squadra e in questa piazza, che forse è la più difficile del mondo, credo che sia ancora possibile vincere” ha continuato poi il tecnico francese “I conti però preferisco farli a fine stagione. Sono tranquillo e sereno, dopo la pioggia c’è sempre il sereno. Lasciateci tranquilli. Abbiamo commesso degli errori, è vero, ma soprattutto non dobbiamo commettere l’errore di cadere in troppa euforia o in troppo pessimismo. Prima dovevamo vincere lo scudetto, ora sembra che stiamo lottando per la salvezza. Mi assumo le mie responsabilità, ma ora abbiamo bisogno anche dell’apporto dei nostri tifosi“.

Sui singoliIturbe è stato fuori per un bel po’, difficile che si possa rendere al 100% se uno non riesce a trovare la condizione giusta. Poi ci sono state diverse defezioni in attacco. Gervinho a Rotterdam poche settimane fa è stato straordinario, deve ritrovare il suo livello abituale anche in campionato. Ho fiducia in loro, come ho fiducia in tutti i miei giocatori. Non dobbiamo buttare il bambino con l’acqua sporca, possiamo uscire da questa situazione solo col gioco, oltre che il carattere. Per giocare i ragazzi devono avere fiducia e sarà importante che lo stadio lo faccia sentire durante la partita” chiosa finale sul clima all’interno dello spogliatoio con qualche sedia che sembra essere volata dopo lo stop contro la Sampdoria in campionato “Non c’è niente di vero. Nei nostri spogliatoi non ci sono sedie, ci sono solo panchine”.

 

Stefano Mastini

SHARE