SHARE

Higuain

Si gioca oggi alle ore 18:00 italiane la gara Dinamo Mosca-Napoli, ritorno degli ottavi di finale di Europa League e che per il passaggio ai quarti vede gli azzurri di Rafa Benitez poter contare sul risultato di 3-1 raccolto una settimana fa al San Paolo.

COSI’ IN CAMPO – Fra i padroni di casa mancherà il talento Denisov ed appare in dubbio il centrale difensivo Hubochan. Per il resto confermati gli altri elementi di primo piano della squadra, Valbuena, Dzsudzsák, Kokorin, Zhirkov e Kuranyi.

Nel Napoli Henrique dovrebbe prendere il posto da titolare sulla fascia destra in difesa mentre Britos sostituirà l’indisponibile Koulibaly. A centrocampo è ancora Inler-David Lopez il duo presente dall’inizio, in attacco ecco Callejon, Hamsik, Gabbiadini e Higuain.

 

DINAMO MOSCA-NAPOLI PROBABILI FORMAZIONI (diretta tv Premium Calcio 1 e Premium Calcio HD2)

DINAMO MOSCA (4-4-2): Gabulov; Zoklov, Hubocan Samba, Zhirkov; Valbuena, Yusupov, Vainqueur, Dzsudzsák; Kokorin, Kuranyi.
All. Cherchesov

NAPOLI (4-2-3-1): Andujar; Henrique, Albiol, Britos, Ghoulam; Inler, David Lopez; Callejon, Hamsik, Gabbiadini; Higuain.
All. Benitez

 

Dinamo Mosca-Napoli, le conferenze stampa dei due allenatori

CHERCHESOV“Contro il Napoli vogliamo vincere e sappiamo di avere ancora delle possibilità di passare il turno. Ho fiducia nei miei giocatori ed anche nel sostegno dei nostri tifosi, che sarà importantissimo. Le motivazioni non ci mancano e sono necessarie per poter scendere in campo e fare bene, non ci serve altro per vincere. Denisov? Non giocherà ma ci sono altri validi elementi in grado di sopperire alla sua mancanza. Hubochan? Lui non dovrebbe mancare, ma valuteremo in giornata”.

BENITEZ – “Proveremo a vincere, come sempre. Giochiamo sempre nello stesso modo, è nella nostra mentalità. Kuranyi è il giocatore più pericoloso sicuramente perchè all’andata ci ha segnato, ma tanti giocatori della Dinamo Mosca sono da tener d’occhio. Vedere la squadra sbagliare tanto nella fase difensiva per gli errori di 2-3 giocatori non è stato facile perché poi abbiamo subito gol. Dobbiamo essere più concentrati ed avere più intensità in campo. Il presidente non ha dovuto parlare troppo con la squadra perchè questa ha vinto abbastanza. Ha ricordato ai calciatori la loro qualità, il messaggio è stato chiaro: uniti, senza ascoltare le critiche che escono ogni giorno ed avere fiducia in noi stessi. Lavorare per evitare gli errori, dobbiamo dare il 100%. Ho un vantaggio su di voi e su De Laurentiis, io lavoro ogni giorno con la squadra e so quanto sono arrabbiati quando non riusciamo a fare cosa vogliamo fare. Noi sappiamo cosa significa per loro, parlo con i singoli e tutti mi dicono che vogliono fare bene fino alla fine e dimostrare il loro massimo livello”.

 

SHARE