Liga, Barcellona-Real Madrid 2-1: cronaca e video. Suarez decide il clásico

Liga, Barcellona-Real Madrid 2-1: cronaca e video. Suarez decide il clásico

suarez

Nel clásico valido per la 28/a giornata di Liga, il Barcellona di Luis Enrique supera il Real Madrid per 2-1. Decisivo il gol di Suarez a inizio ripresa dopo il botta e risposta Mathieu-Cristiano Ronaldo della prima frazione. Partita come di consueto vietata ai deboli di cuore, con un agonismo fuori dal normale e ben undici calciatori ammoniti. Con questi pesantissimi tre punti, i blaugrana allungano a +4 dai rivali mettendo una seria ipoteca sul titolo.

BOTTA E RISPOSTA- La sfida è subito vibrante, intensa, con le due squadre in palla e artefici di giocate spettacolari. È il Barcellona a rendersi per primo pericoloso, ma Suarez non chiude in rete il triangolo con Iniesta e Rakitic, poi, viene contrato in angolo. Il Real non sta affatto a guardare e prende le redini del gioco, sfiorando il vantaggio prima con Benzema  e, poi, con Ronaldo: il piattone del fuoriclasse portoghese, su perfetto suggerimento della punta francese, sbatte però contro la traversa. La squadra di Ancelotti gioca bene ma al 19′ è sotto: punizione al bacio di Messi, capocciata di Mathieu (uno dei meno attesi) e Barça avanti. Il clima si fa sempre più rovente e fioccano le ammonizioni. Al 30′ Neymar si mangia il raddoppio sul tiro-cross di Suarez e Ronaldo, un minuto più tardi, conferma la più antica legge del calcio, pareggiando i conti con una zampata dopo un pregevole tacco di Benzema. Galvanizzato dalla rete, il Real chiude il primo tempo all’arrembaggio, mettendo alle corde i blaugrana, salvati da Bravo (provvidenziale ancora su Ronaldo), dall’imprecisione di Bale e dalla terna arbitrale, che annulla un gol regolare al gallese.

SUAREZ MORDE- La ripresa comincia sulla stessa falsa riga della prima fazione, con le merengues alla ricerca del gol vittoria. Dopo cinque minuti Bravo è decisivo sulla conclusione di Benzema al termine di un’azione bellissima degli uomini di Ancelotti. Il gol è nell’aria, ma a realizzarlo a sorpresa è la squadra di Luis Enrique: lancio di Dani Alves, stop e conclusione perfetti di Suarez e Barça nuovamente in vantaggio nel tripudio del Camp Nou. La rete carica ulteriormente un ambiente già caldissimo e gli scontri si susseguono, con l’arbitro che distribuisce cartellini a destra e a manca e fatica a sedare i diverbi. Il Barcellona approfitta dell’euforia generale e va più volte vicino al tris con Messi e soprattutto Neymar, poco freddo sottoporta. I madrileni si gettano in avanti lasciando grandi spazi al contropiede dei catalani: al 79′ Bravo dice ancora una volta no a Benzema, compiendo un ultimo prodigio sulla conclusione dell’attaccante transalpino. L’assalto finale dei blancos non produce ulteriori occasioni nitide e, anzi, è il Barça a sfiorare più volte il terzo gol con Jordi Alba e Messi, legittimando così un successo dal dolce retrogusto di titolo.

Tabellino

Barcellona-Real Madrid 2-1 19′ Mathieu, 31′ Ronaldo, 56′ Suarez

BARCELLONA: Claudio Bravo; Dani Alves, Piquè, Mathieu, Jordi Alba; Rakitic (76′ Busquets), Mascherano, Iniesta (80′ Xavi); Messi, Neymar (85′ Rafinha), Suarez. All: Luis Enrique

REAL MADRID: Casillas; Carvajal, Pepe (73′ Varane), Sergio Ramos, Marcelo; Modric (89′ Lucas Silva), Kroos, Isco (81′ Jesè); Bale, Benzema, Ronaldo. All: Ancelotti

Ammoniti: Suarez, Jordi Alba, Mascherano, Iniesta, Dani Alves, Pepe, Sergio Ramos, Ronaldo, Carvajal, Modric, Isco

Il gol del vantaggio blaugrana realizzato da Mathieu.

https://vine.co/v/OYtFXbhVbtQ

Ronaldo riporta i suoi sul pari finalizzando un perfetto suggerimento di Benzema.

https://vine.co/v/OYt2BHBaTiM

Suarez decide la sfida e, forse, il titolo.

https://vine.co/v/OYFZYDI0jD9