Campioni con la C: Gaetano D’Agostino

Campioni con la C: Gaetano D’Agostino

d'agostino

La Lega Pro dovrebbe essere il serbatoio di futuri talenti per le categorie superiori e qualche volta accade. Spesso però nell’ormai ex serie C, si esibiscono ogni settimana veri e propri top player della categoria, un po’ per il nome altisonante, un po’ perché fanno davvero la differenza. Mai Dire Calcio vi porta alla (ri)scoperta dei campioni della terza serie: i “Campioni con la C”.

Estate 2009. Real Madrid e Juventus lottano tra di loro per accaparrarsi Gaetano D’Agostino, regista dell’Udinese. Dall’altra parte però trovano un negoziante carissimo come Pozzo che alla fine non si accontenta delle offerte pur importanti delle due compagini e decide di tenersi D’Agostino. Sei anni dopo il talento cristallino del predestinato mancino palermitano sbarca in Lega Pro, dopo una breve parentesi addirittura in serie D ad Andria.

Oggi D’Agostino è il top player del Benevento che sta contendendo alla Salernitana la prima piazza del girone C. Una scelta di vita quella dell’ex Roma, Fiorentina e Siena che, dopo il fallimento dei toscani, ha voluto riavvicinarsi alla propria terra e al calcio più vero. A Benevento Gaetano si conferma il regista sublime ammirato negli anni precedenti, dimostrando a tutto il calcio italiano di essersi sbagliato a non credere in lui perché uno con la sua tecnica potrebbe tranquillamente fare ancora la differenza in serie A. Geometrie, passaggi col contagocce e ordine tattico. Questo ciò che D’Agostino ha portato in Campania e che sta facendo sognare i tifosi delle Streghe.

Una manna per il tecnico Brini che ha trovato nell’ex Udinese il fulcro di una squadra già forte, che può contare sull’esperienza e la qualità di Mazzeo ed Eusepi in attacco, di Vitiello e Alfageme in mezzo al campo. Una corazzata di cui D’Agostino è l’ago della bilancia, colui che decide quando c’è da accelerare e quando abbassare il ritmo. Il tutto condito da tanta professionalità e umiltà, non un dettaglio da poco per uno che doveva andare al Real Madrid e che ora gioca a Benevento.