Allegri prima dell’Empoli “Pirlo out, Tevez se sta bene gioca”

Allegri prima dell’Empoli “Pirlo out, Tevez se sta bene gioca”

allegri-internet festival

 

La Serie A ritorna in questo weekend pasquale, con essa il tempo delle conferenze stampa per molti allenatori nostrani, a parlare oggi è Massimiliano Allegri alla vigilia del match casalingo contro l’Empoli di Sarri.

CONFERENZA STAMPA ALLEGRI Queste le dichiarazioni dell’ex tecnico di Milan e Cagliari davanti ai tanti giornalisti accorsi “Riguardo alla formazione da mettere in campo ho molti punti interrogativi. Ieri sono rientrati gli ultimi due dal ritiro delle nazionali e oggi dovrò valutarne le condizioni. In base all’allenamento di oggi metterò in campo la formazione che reputo migliore. L’Empoli viene da 8 risultati utili consecutivi e dobbiamo essere bravi ad essere concentrati sul campionato. Ci mancano ancora delle vittorie e dei punti per vincere lo scudetto e 2/3 passeranno da domani e Parma. Pirlo e Marchisio sono fuori, così come Pogba. Asamoah potrebbe essere un regalo di fine anno. Ho a disposizione SturaroPadoin, Vidal e Pereyra“.

Sul caso Marchisio “Mi è dispiaciuto tutto quello che è successo, ma l’importante è che lui stia bene e sia a disposizione dalla prossima settimana, per Firenze penso e spero sarà disponibilesugli altri possibili recuperiPirlo, è in ritardo nel recupero. Non sarà a disposizione neanche per martedì. De Ceglie e Marrone sono tornati in gruppo, ma Luca è fuori da tanto e pian piano lo inseriremo in squadra. Ogbonna? Ultimamente ha giocato meno, ma è un calciatore a disposizione e domani potrà essere titolare. Barzagli ha giocatore tre gare con la Juve e una con la Nazionale, è il momento più difficile per lui perché, dopo otto mesi, non è facile riuscire a mantenere certi ritmi. Sta bene però, anche perché ha l’esperienza dalla sua”.

Tanta abbondanza in attacco “Se Tevez sta bene domani gioca. C’è bisogno dei cambi in questo momento della stagione, nell’ultima mezz’ora cercare di avere giocatori che si calano subito in partita è importante. Davanti stanno comunque tutti in ottime condizioni. Vincere non è mai facile perché contro di noi tutti giocano ‘alla morte’. Affrontiamo questo finale di stagione nella migliore condizione mentale possibile” sull’Italia vista in amichevole “Martedi ho visto una buona nazionale, Conte sta portando avanti un buon lavoro. Ha inserito giocatori nuovi all’altezza. Ha tutte le prerogative per arrivare a fare un bell’Europeo. Buffon si è dimostrato all’altezza nel secondo tempo. Potenziali acquisti tra gli Azzurri? Non parlo di calciatori di altre squadre“.

Chiosa finale di Allegri sul rinnovo del contratto “Non è il momento per parlare di rinnovo, voglio chiudere il campionato anche se non lo faremo neanche domani. Dobbiamo vincere ancora quatto partite per arriva alla matematica” infine stoccata a Conte “Regalo a Conte? Non ho da fare niente. Nella vita le cose vanno così. Sono molto contento di esser alla Juventus e lui credo lo sia di allenare la Nazionale”.

 

Stefano Mastini