Fiorentina-Sampdoria 2-0: la battaglia navale è Viola, Rodriguez un pirata al Franchi

Fiorentina-Sampdoria 2-0: la battaglia navale è Viola, Rodriguez un pirata al Franchi

fiorentina sampdoria

Fiorentina-Sampdoria finisce 2-0: vince la squadra migliore in campo, i blucerchiati fanno poco e si rinchiudono dietro. Dopo un primo tempo di grande intensità in quattro minuti Diamanti e Salah chiudono i conti: il migliore in campo è Gonzalo Rodriguez.

Battaglia navale fra Fiorentina e Sampdoria: al Franchi di Firenze in campo è molto bagnato dopo dieci ore consecutive di pioggia, ma regge comunque sufficientemente alle intemperie. La battaglia è campale, e Gonzalo Rodriguez il condottiero viola nella bufera, dove il vecchio leone Samuel Eto’o è sempre pronto ad affondare il colpo. Più in difficoltà il piccolo egiziano Momo Salah, meno smaliziato per giocare in queste condizioni, sicuramente meno di Angelo Palombo, capitano di mille battaglie blucerchiate. Sotto il diluvio che cala d’intensità si affrontano due vecchi compagni di scorribande: il pacato predicatore del bel gioco Vincenzo Montella e il grintoso generale Sinisa Mihajlovic.

PRONTI, VIA Dopo appena un paio di minuti Eto’o tira a giro, Rodriguez para di faccia: il due viola salva un gol praticamente fatto ed è il migliore in campo nel primo tempo, dove frena le scorribande avversarie come un pirata, imposta come un geometra e colpisce un palo da artista con una pennellata dal limite dell’area. Raccatta un meritato giallo dopo dieci minuti. Dall’altra parte guerreggia Palombo, che fa un paio di anticipi decisivi: meno appariscente ma comunque di sostanza, evanescente invece l’attacco viola con Gomez, capitano di giornata, che sgomita nelle pozzanghere, Salah che si fa fermare dalle pozze e Diamanti che vola a terra al minimo soffio di vento.

Bene invece Marcos Alonso, pendolino sulla sinistra, che mette sotto De Silvestri ed Eder, e Badelj, metronomo croato dal gran senso della posizione. Ai punti la Fiorentina meriterebbe il vantaggio al riposo, ma Viviano e il palo della porta di destra del Franchi decidono di no.

UNO-DUE MICIDALE Può rifarsi nel secondo tempo la Fiorentina: gli spazi si allargano e la nave di Mihajlovic affonda. Nel giro di tre minuti la Fiorentina apre e raddoppia: prima un destro (alla faccia di chi dice che non lo usa neanche per scendere dall’autobus) di Diamanti, con l’intelligente velo di Valero che manda a farfalle Viviano, poi slalom gigante di Salah, fino a quel momento fumoso, che parte in velocità, semina scompiglio e chiude la partita.

Da lì al finale girandola di cambi, ma la squadra più propositiva continua ad essere quella di Montella: i blucerchiati rinculano, Mihajlovic si arrabbia ma a poco serve. Muriel il peggiore in campo, inconcludente davanti e affogato fra Rodriguez e Basanta, Eto’o è quello che ci prova con più convinzione ma da solo non può niente. I toscani rimangono dunque attaccati al treno di Roma e Lazio, rimane invece indietro la Sampdoria, il cui obbiettivo è comunque riuscire a permanere in zona Europa League. Nel finale Mihajlovic chiede di tagliare il recupero per mettere i titoli di coda al match, ma l’arbitro non lo ascolta: tre minuti di recupero e finisce l’agonia blucerchiata.

IL MIGLIORE Gonzalo Rodriguez 7 Domina sui palloni aerei, imposta (meglio nel primo che nel secondo tempo), colpisce un palo da antologia e salva un gol dopo due minuti. E’ l’uomo della provvidenza per la squadra di Montella. Già ammonito, l’arbitro lo grazia. Pirata.

IL PEGGIORE Luis Muriel 5 Il colombiano viene preferito ad Okaka e Bergessio, ma la fiducia questa volta non è ben riposta: parte bene con un paio di strappi, ma per i restanti 80 minuti è praticamente un fantasma. Manca tenuta fisica, in gran difficoltà quando deve lottare fra Gonzalo e Basanta.

Fiorentina-Sampdoria, il tabellino del match

Fiorentina (4-3-2-1) Neto 6; Alonso 6.5, Basanta 6.5, Rodriguez 7, Richards 6; Valero 6, Badelj 6.5, Aquilani 6 (dal 38′ st Vargas sv); Diamanti 6.5 (dal 31′ st Fernandez sv), Salah 6.5 (dal 44′ st Lazzari sv); Gomez (c) 6. Allenatore: Montella. A disposizione: Rosati, Tomovic, Rosi, Lezzerini, Kurtic, Joaquin, Lazzari, Gilardino, Babacar.

Sampdoria (4-3-3) Viviano 5.5; Regini 6, Romagnoli 5.5 (dal 38′ st Munoz sv), Silvestre 6.5, De Silvestri 5.5 (dal 29′ st Wszolek sv); Obiang 6, Palombo (c) 6, Soriano 5 (dal 22′ st Bergessio 6); Eto’o 6.5, Muriel 5, Eder 5.5. Allenatore: Mihajlovic. A disposizione: Romero, Frison, Coda, Mesbah, Acquah, Marchionni, Duncan, Correa, Okaka.

Arbitro Banti di Livorno.

Marcatori Diamanti al 21′ st, Salah al 24′ st.

Note ammoniti Rodriguez e Regini per gioco scorretto, Diamanti per proteste.