Fiorentina-Sampdoria, formazioni ufficiali: Gomez suona la carica

Fiorentina-Sampdoria, formazioni ufficiali: Gomez suona la carica

gomez-fiorentina-seriea

Diramate le formazioni ufficiali di Fiorentina-Sampdoria: Mario Gomez guida l’attacco della formazione di Montella con alle spalle Alessandro Diamanti e Mohamed Salah. Non ce la fanno Pasqual e Savic, giocano Marcos Alonso e Basanta. Rispondono i blucerchiati con il tridente composto da Eto’o, Muriel ed Eder: per il resto formazione tipo della squadra di Mihajlovic. Ultima chiamata per l’Europa che conta: le vittorie di Roma e Lazio rendono praticamente inutile un pareggio fra Viola e Samp in chiave Champions League.

Fiorentina-Sampdoria, le formazioni ufficiali

Fiorentina (4-3-2-1) Neto; Alonso, Basanta, Rodriguez, Richards; Valero, Badelj, Aquilani; Diamanti, Salah; Gomez. Allenatore: Montella.

Sampdoria (4-3-3) Viviano; Regini, Romagnoli, Silvestre, De Silvestri; Obiang, Palombo, Soriano; Eto’o, Muriel, Eder. Allenatore: Mihajlovic.

Fiorentina-Sampdoria, le parole degli allenatori

Vincenzo Montella:Si tratta di un avversario di livello, compatto. Una squadra vera, piena di entusiasmo e volontà. Una squadra cinica che sa soffrire e quando colpire. Per questo dovremo essere intelligenti e mi darebbe molto fastidio prendere gol in contropiede, visto che è la qualità migliore della Samp, oltre alle individualità. I calciatori sono intelligenti, sanno che martedì può succedere di tutto perché la Juventus è una squadra capace di fare tre gol al Borussia a Dortmund, anche se è innegabile che partiamo con un piccolo vantaggio. Ma forse è meglio concentrarsi sul campionato che è più lungo“.

Sinisa Mihajlovic:Sono contento per il mio amico Vincenzo. La Fiorentina è una grande squadra. Non so come verrò accolto allo stadio, ma ho dato tutto e ringrazio i Delle Valle. Si era creata una situazione particolare e non ha funzionato. La Fiorentina gioca su tre fronti e noi siamo in grado di batterla in gara secca. Andremo a far punti. Siamo quarti, ma dobbiamo puntare al terzo posto, quello che ci porterebbe in Champions. Male che vada ci ritroveremo in Europa League“.