Roma-Napoli 1-0, le pagelle: Higuain a tratti, De Sanctis miracoloso

Roma-Napoli 1-0, le pagelle: Higuain a tratti, De Sanctis miracoloso

roma

Vittoria preziosissima per la Roma, che conquista tre punti fondamentali per la corsa Champions ed estromette quasi del tutto il Napoli dagli obiettivi europei. Ecco le pagelle dei protagonisti di Roma-Napoli.

ROMA

De Sanctis7- Decisivo in almeno 3 occasioni, le conclusioni del Napoli si stampano costantemente sul muro eretto dall’ex di turno.

Torosidis 5.5 – Soffre enormemente i dribbling di Mertens che lo fa letteralmente ballare. Vita più tranquilla una volta spostato sul lato sinistro.

Manolas 7- Partita perfetta, Higuain quasi annullato e numerose chiusure decisive sulle percussioni di Mertens dalla sinistra

Astori 6 – Talvolta impreciso in impostazione, ma in fase difensiva è quasi sempre attento e concentrato

Holebas 6 – Il Napoli non attacca quasi mai dal suo lato ma, nonostante tutto, si perde Callejon in un paio di occasioni.

Nainggolan 6.5 – Ruggisce a centrocampo avviando l’azione del gol, regge spesso il reparto da solo ed è anche preciso nella manovra. Indispensabile per questa squadra.

De Rossi 5 – Rischia di farsi espellere più volte nel primo tempo, scompare quasi del tutto nel secondo.

Pjanic 6.5 – Partita ordinata impreziosita dal gol decisivo che vale il + 9 sugli avversari.

Ljajic 6 – Prova spesso a puntare l’avversario ma viene costantemente raddoppiato e manca di cinismo quando si arriva negli ultimi metri.

Florenzi 6.5- Una prova eccezionale specialmente per quanto riguarda la quantità. Nonostante tutto è decisivo nel servire Pjanic in occasione del gol.

Iturbe 6.5 – Non si vedeva una partita di questo livello da tempo immemore. Corre, combatte, raramente perde la palla: sarà tornato quello di Verona?

( Paredes 5.5, Yanga-Mbiwa 6, Ibarbo sv)

NAPOLI

Andujar 6 – Impegnato solo per raccogliere la palla in fondo al sacco, nessuna parata di rilievo per lui.

Maggio 5.5 – Attento in fase difensiva su Ljajic e Iturbe, ma in attacco mancano completamente le sue sovrapposizioni.

Albiol 6 – Leader difensivo indiscusso, mette in un paio di volte la pezza su errori dei compagni di reparto. Da bacchettare su qualche passaggio sbagliato per troppa sufficienza.

Britos 5.5- Incerto e goffo anche se bravo a spazzare qualche palla pericolosa. Difficile trovare in questo campionato una partita con voto sufficiente da parte dell’ uruguaiano.

Ghoulam 6 – Utilissimo in fase di manovra, le sue sovrapposizioni dal lato di Mertens sono fondamentali per regalare al belga la possibilità di puntare Torosidis. Da rivedere in diversi movimenti in fase di non possesso.

Jorginho 5.5 – Primo tempo sottotono, ripresa in crescita ma non quanto basta per garantirgli la sufficienza.

David Lopez 6 – Combatte più del suo compagno di reparto, ma quando c’è da rifinire spesso sbaglia la misura.

Callejon 5.5 – Si muove bene, ma davanti al portiere bisogna fare gol. Sarà vero che di palloni ne arrivano sempre meno, però anche lui sembra aver perso il fiuto di inizio stagione.

De Guzman 6 – Non male tra le linee, dovendosi muovere su costante pressione di almeno due avversari. Manca quel quid in più per regalare il pareggio, ma la prestazione non è da bocciare.

Mertens 6.5 – Unico a creare enormi grattacapi alla linea giallorossa, punta, salta e dribbla in ogni occasione. Se sotto porta avesse avuto più cattiveria il risultato a quest’ora sarebbe ben diverso.

Higuain 5.5 – Quando tocca palla inventa giocate incredibili, anche se non viene particolarmente coinvolto dai compagni. Nella ripresa sparisce del tutto, annullato da Manolas.

(Gabbiadini 6, Zapata 5.5, Insigne sv)