Coppa Italia, Allegri: “Giochiamo a quattro dietro”

Coppa Italia, Allegri: “Giochiamo a quattro dietro”

allegriconferenza2_34344_immagine_ts673_400

 

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del ritorno di Coppa Italia con la Fiorentina. Ecco le sue dichiarazioni:

FIORENTINA“Dobbiamo andare a Firenze cercando di ribaltare questo risultato che è stato negativo all’andata. Non sarà semplice. I favoriti sono loro in questo momento, hanno il risultato dalla loro. Sono in un ottimo momento, stanno giocando un buon calcio, stanno facendo ottimi risultati, quindi bisogna giocare una partita intelligente, sapendo di affrontare una squadra che ha grande tecnica, che gioca bene, sapendo anche di non poter e di non dover risolvere subito la partita in mezz’ora. Sarà una partita lunga quindi ci vorrà molta attenzione e molta capacità di stare dentro la partita per tutti e 100 minuti”.

MARCHISIO“Marchisio sta bene, è rientrato in gruppo, però ha sempre lavorato a parte. Poi viste le partite che ha giocato dall’inizio della stagione a ora, credo che stare fuori 4-5 giorni fuori dalla squadra li abbia fatto solo che bene. Quindi sarà a disposizione, oggi valuterò se farlo giocare o meno. Per quanto riguarda Pirlo, da dopodomani dovrebbe rientrare in gruppo, quindi poi piano piano valuteremo le condizioni fisiche, soprattutto la tenuta che potrà avere. Ora stanno rientrando tutti gli infortunati, quelli che dovevano rientrare”.

FRANCHI“Per ribaltare il risultare serve una Juventus che vinca con due gol di scarto. Non è semplice vincere a Firenze. Per loro, come per noi, è una partita importante, perché sarebbe un obiettivo importante da raggiungere. Serve una Juventus che giochi con grande attenzione e giochi una buona partita sotto l’aspetto tecnico. Sappiamo che abbiamo la possibilità di fare due gol, ma si possono fare anche a dieci minuti dalla fine, quindi non bisogna avere la fretta e farsi prendere dall’ansia di rovesciare subito il risultato perchè non sarà assolutamente semplice, perchè loro sono in un ottimo momento”.

FORMAZIONE“Credo che questo lo valuterò oggi, però tanto poi stasera la formazione la sapete, quindi…  magari domani gioco a quattro… giocheremo con un attaccante in più, visto che l’ultima volta che sono andato a Firenze a sorpresa abbiamo giocato a tre e il buon Montella lo sapeva. Quindi qualcuno deve averglielo detto. Allora prima che qualcuno glielo dica, lo dico io a voi”.

 

DIFESA “Quattro sicuro. Voglio dare un vantaggino a Montella. Tanto stasera lo sapevate. Telefonini… messaggi che mandate per sapere la formazione, giustamente, è il vostro lavoro. Quindi inutile che vi dica, gioco a tre, gioco a cinque, stasera lo sapete”.

ANDATA“Io credo che all’andata non abbiamo sbagliato partita. All’andata abbiamo sbagliato sul gol di Salah che abbiamo preso un bel contropiede di 60 metri, da solo, che c’era già capitato col Torino. E lì è questione di attenzione. Per non fare un metro in avanti, ne abbiamo fatto 100 all’indietro. E abbiamo preso gol. Poi abbiamo avuto 6-7 minuti nel secondo dove praticamente abbiamo concesso due situazioni favorevoli per due uscite nostre da dietro. Però abbiamo avuto molte occasioni per pareggiare verso la fine perché nel secondo tempo la squadra ha fatto un ottimo secondo tempo. Giocare contro la Fiorentina non è mai semplice perché è una squadra che ha un buon palleggio, tiene il pallino del gioco in mano, quindi bisognerà avere molta pazienza, saper sfruttare la meglio le occasioni che ci creiamo e poi dipende da come si evolve e da come si sviluppa la partita”.