Fantacalcio: “Stai senza pensieri, Podolski col Parma si sblocca”

Fantacalcio: “Stai senza pensieri, Podolski col Parma si sblocca”

poldi

Il fantacalcio per molti non è soltanto un gioco, ma un vero e proprio stile di vita. C’è chi per l’intera settimana si prepara allo scontro del week end studiando l’avversario, analizzando i match dei propri giocatori, cercando di scegliere le pedine adatte a trionfare e proseguire la propria marcia nella competizione. Spesso, per sciogliere nodi più complessi e prendere decisioni di vita o di morte, ci si affida ai famigerati “esperti”: barcamenandosi in un mondo di tattica, statistiche, numeri ed intuizioni, gli esperti ci mettono la faccia provando a dare ai fantallenatori le dritte giuste per raggiungere il risultato.  Tra i numerosi suggerimenti puntuali e precisi, però, vi è sempre  e comunque un piccolo fallimento ed è qui che entriamo in gioco noi: “Stai senza pensieri” mette in luce i consigli fasulli, i bidoni clamorosi ed i tiri mancini dei migliori esperti del settore che, pur invitando il popolo fantacalcistico a fidarsi di loro, talvolta lo tradiscono inesorabilmente. Occhio, perchè tra i fantomatici esperti ci siamo anche noi e, come tutti, siamo in grado di sorprendervi sia in positivo che in negativo. Fuoco alle polveri dunque e “Stai senza pensieri”.

Una giornata pre-pasquale ricca di colpi di scena ed in cui gli esperti di Fantacalcio non hanno voluto venir meno alle attese. Pronti, via e Pedullà canna subito il primo consiglio per Roma-Napoli, inserendo Pjanic nella casella rossa. C’è da dire che quasi tutti i siti fantacalcistici si sono espressi in maniera opposta, considerando il lungo periodo negativo del bosniaco come un preludio ad un bonus imminente. Al contrario, l’esperto di mercato ha voluto optare per la continuità di rendimento uscendo fuori dal coro e rimanendo, stavolta, scottato. A volte bisogna credere nel valore del giocatore più che confidare esclusivamente sui numeri, ma siamo certi che, pian Pjanic, anche lui imparerà la lezione.

Chi in questa giornata è caduto in un errore simile è la Gazzetta dello Sport, troppo fedele alle statistiche e poco attenta alle dinamiche di squadra del Cesena:

“Nel Cesena riecco Brienza: in trasferta però ha un rendimento molto inferiore a quello in casa. Meglio Defrel”

Ovviamente Brienza ha ancora una volta tolto dai guai i romagnoli, risultando uno dei pochi a meritare una menzione extra per l’incredibile rimonta ai danni del Verona. E’ davvero complicato sconsigliare l’unico giocatore fantacalcisticamente degno di nota di una squadra che avrà difficoltà a salvarsi, specialmente appigliandosi a variabili come il giocare in casa o fuori.  “Meglio Defrel”, che però difficilmente riesce a buttarla dentro a prescindere che si giochi in casa, fuori casa, al bar o in pizzeria.

Passiamo al top player di giornata, il Sig. Cotenna! L’esperto di Fantagazzetta, pur schierandosi tra i pro-Pjanic, cade però nel tunnel degli anti-Glik:

“Per una volta non affiderei le sorti difensive a Glik, Pinilla lo sovrasterà fisicamente.”

Effettivamente Pinilla ha fatto un gran gol, ma Glik non è stato da meno arrivando a quota 7 in campionato. Un giocatore così potrà anche avere problemi in marcatura, ma dall’altro lato del campo è lui a creare scompiglio ai difensori diventando una minaccia aerea. Escludere un attaccante aggiunto può essere un azzardo, specie se alcuni fantallenatori cadono in tentazione seguendo il consiglio e se, quando poi si arriva a consigliare gli attaccanti veri, si rischia di cadere ancora:

“Occasione ghiottissima per Podolski per sbloccarsi, non se la lascerà sfuggire. (..) Anche Zaza è da troppo a secco, si sbloccherà anche lui.”

Fuoco e fiamme, dunque, da parte di questi attaccanti non particolarmente in forma? E invece no. La sfida col Parma poteva essere il match ideale per il tedesco, se solo Mancini non gli avesse preferito il ’96 Puscas. Anche una volta entrato, però, le cosa non sono andate meglio, con i vari Belfodil, Palladino e Varela ad esultare dopo un prezioso (per l’orgoglio più che per la classifica) pareggio. Ormai avere ancora fiducia nel panzer di Colonia equivale quasi a credere che Balotelli possa andare in giro a bordo di una Panda. Qualche speranza in più per il lucano Zaza che, però, continua nel suo digiuno. E’ divertente osservare come quando venga consigliato lui, segni Berardi e viceversa. Soluzione? Consigliarli entrambi! Beh, in effetti c’è sempre Sansone a mettere il bastone tra le ruote…

E MDC? Mai come stavolta ci è andata abbastanza bene…però, a proposito di tedeschi che devono sbloccarsi con il Parma, diciamo che l’abbiamo fatta grossa a gennaio.  O meglio, azzeccata a metà, ma la speranza di rientrare entro la fine dell’anno rimane viva. Voi ci credete ancora? Per i tifosi dell’Inter che vogliono insultarci, siamo emigrati in Brasile ad imparare l’arte della cucina con Antonino Cannavacciuolo. Addios!