Fiorentina-Juventus 0-3, Allegri fa l’impresa, è finale di Tim Cup!

Fiorentina-Juventus 0-3, Allegri fa l’impresa, è finale di Tim Cup!

fiorentina-juventus-cronaca

Al via Fiorentina-Juventus, semifinale di ritorno di Tim Cup 2014/15. All’andata i viola sono riusciti a sbancare lo Juventus Stadium grazie ad una doppietta della “freccia” egiziana Mohamed Salah, la Juventus sarà quindi costretta a partire svantaggiata dovendo andare oltre la vittoria per o-1.

CRONACA Partenza ad alti ritmi per entrambe le formazioni, si gioca molto a metà campo, intensità caotica ma piacevole con tanti capovolgimenti di fronte. Marcos Alonso è il più pericoloso tra i viola con un tiro/cross che Storari smanaccia bene. Juventus che cresce intorno al 15′, Morata ci prova con un paio di discese delle sue ma è Matri a trovare il tocco vincente. Al 21′ proprio l’ex di turno si fa trovare prontissimo a duettare con Pereyra e ribadire in porta da posizione ravvicinata. 0-1 che rimette in gioco il discorso qualificazione. Cerca di reagire la Fiorentina, prima Joaquin poi Mati mettono in subbuglio la vecchia signora, la difesa comandata da Bonucci però regge bene. Al 36′ Gonzalo va in gol su punizione di Mati Fernandez ma è in posizione di fuorigioco. Poco prima dell’intervallo il raddoppio juventino: grande giocata di Morata che chiama Neto all’intervento importante, su ribattuta è lesto Pereyra a ribadire in rete. Finisce il primo tempo con la grane rimonta della Juventus, Fiorentina indecisa e leggera in fase di ripiegamento.

SECONDO TEMPO Che si apre senza cambi. Musica però che si mantiene, Morata è una freccia e semina spesso il panico sulla sinistra. Per i viola si scuotono Gomez e Salah, entrambi vicini al gol, sfortunati i due. Al 57′ è Neto ad esaltarsi su Pereyra, Juventus vicina al colpo del ko. Da angolo seguente i viola si perdono Bonucci che tutto solo mette in rete anticipando tutti. Per i viola cerca la via del gol Aquilani, fuori di pochissimo la sua conclusione. Molti cambi nel finale e squadre che cambiano volto. Nel finale Morata si avventa su Diamanti che, scalciato lievemente da dietro, va a terra, l’arbitro estrae il rosso diretto. A nulla valgono i quattro minuti finali di recupero, partita che termina 0-3, terrificante lezione impartita dai bianconeri ai viola, Allegri annienta il centrocampo tutta tecnica viola con la fisicità e dedizione dei suoi; Fiorentina sfortunata ma terribilmente ballerina a metà campo e dietro.

Formazioni ufficiali Fiorentina-Juventus

Fiorentina (3-5-2): Neto 6; Savic 5, Gonzalo 5 (82′,Tomovic sv), Basanta 5; Joaquin 5 (65′, Diamanti 6), Mati Fernandez 5, Aquilani 5,5, Borja Valero 4,5, Alonso 6; Gomez 5,5 (72′, Babacar sv), Salah 6.

A disp: Rosati, Richards, Vargas, Gilardino, Kurtic, Diamanti, Pasqual, Babacar, Lazzari, Rosi, Tomovic, Ilicic. All. Montella.

Juventus (4-3-1-2): Storari 6, Padoin 6, Bonucci 7, Chiellini 6, Evra 6; Sturaro 6,5, Marchisio 7, Vidal 6,5; Pereyra 7 (84′, Ogbonna  sv); Matri 7 (74′, Coman sv, 88′, Llorente sv), Morata 7.

A disp: Buffon, Rubinho, Ogbonna, Pepe, Coman, Lllorente, Barzagli, De Ceglie, Padoin, Marrone. All. Allegri.

Gol: Matri 21′, Pereyra 42′, Bonucci 59′

Ammoniti: Sturaro, Chiellini, Marchisio, Gonzalo Rodriguez, Mati Fernandez, Vidal

Espulsi: Morata

IL MIGLIORE Pereyra: In gol e sempre presente, il guastatore perfetto degno del miglior Allegri d’annata. Corsa e dedizione per quella che può essere una delle più belle sorprese della stagione bianconera. Voto 7

IL PEGGIORE Borja Valero: Serata culmine di un periodo di appannamento, i bianconeri si muovo a velocità doppia, lui ci rimane nel mezzo. Voto 4,5

Video Fiorentina-Juventus

Il primo gol dell’incontro firmato Matri.

 

Il raddoppio bianconero con Pereyra.

Lo 0-3 di Bonucci su calcio d’angolo.

 

 

Stefano Mastini