Spalletti unica alternativa a Rafa Benitez

Claudio Cafarelli
07/04/2015

spalletti

Il futuro di Rafa Benitez a Napoli è quanto mai incerto. Il tecnico spagnolo, al secondo anno sulla panchina azzurra, continua a rimandare ogni possibile colloquio per il futuro e dall’estero continuano a farsi sempre più pressanti le voci di un sicuro addio e un ritorno nell’amata Liverpool. Lo stesso Pepe Reina, uno dei giocatori più vicini al tecnico, ha ammesso ad un tabloid britannico che l’intenzione di Benitez è quella di andar via “la sua idea è quella di avvicinarsi alla famiglia. A quanto so, Rafa non vede l’ora di tornare in Inghilterra . Ipotesi che prendono corpo e trovano terreno fertile dopo l’ennesimo ko in trasferta a Roma dove il Napoli ha perso l’ennesima occasione per riaprire la lotta per un posto in Champions League. Distante otto punti dalla Lazio, il campionato sembra ormai un discorso chiuso per gli azzurri che però hanno ancora la possibilità di raddrizzare la stagione su due fronti. Da una parte c’è la Coppa Italia e un titolo da difendere già domani proprio contro i biancocelesti nella semifinale di ritorno della competizione, dall’altra la sfida al Wolfsburg per cullare il sogno Europa League, unica chance per cancellare la delusione per le prestazioni offerte in campionato.

Ma il futuro di Rafa Benitez sembra già deciso a prescindere dai risultati. Indiscrezioni parlano di un’offerta di rinnovo proposta da De Laurentiis subito dopo la conquista della Supercoppa Italiana ai danni della Juventus e rifiutata dal tecnico spagnolo che non ha intenzione di restare. Sta al presidente azzurro quindi riuscire a convincere il tecnico della bontà del progetto e trovare una soluzione per trattenere Benitez. Tanti i nodi da sciogliere: dal calciomercato alle strutture messe a disposizione dello staff e ritenute inadatte per una big. In alternativa, tra i tanti possibili successori dell’ex allenatore di Chelsea e Valencia, c’è solo un nome sicuro: Luciano Spalletti. L’allenatore di Certaldo è in pole position per sedere sulla panchina del Napoli e secondo le ultime indiscrezioni è stato già bloccato da dicembre, subito dopo il primo rifiuto dello spagnolo. Per lui pronto un biennale con opzione sul terzo anno da 3,5 milioni di euro più bonus. Spalletti tornerebbe in Italia dopo l’esperienza allo Zenit San Pietroburgo puntando su una squadra già plasmata per il suo credo tattico, quel 4-2-3-1 che aveva incantato Roma. Scartate tutte le altre voci, da Pellegrini a Prandelli passando per Mihajlovic, l’unico vero possibile successore di Rafa Benitez è stato già individuato.