Parma, Donadoni: “Alcuni miei giocatori sono in difficoltà economiche”

Parma, Donadoni: “Alcuni miei giocatori sono in difficoltà economiche”

parma-napolidonadoni

Roberto Donadoni ai microfoni di “Tiki Taka”, trasmissione sportiva di Italia 1 condotta da Pierluigi Pardo, ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla crisi societaria del Parma parlando di difficoltà economiche vissute da alcuni suoi calciatori, del pareggio in casa dell’Inter e dell’ex Cassano.

DOVE MANGIARE? – “Non mi piace che mi si indichi come un capitano che non abbandona la nave che affonda, per quanto onorevole sia questo paragone, ma bisogna avere paura di altre cose, io sto solo facendo il mio dovere ed ognuno di noi implicati in questa assurda vicenda deve fare la sua parte. Io ci provo con serietà e professionalità per quanto mi è possibile. Di chi è la colpa del crack Parma? Le responsabilità sono sempre di chi comanda dimenticandosi che tanto i tifosi quanto i tesserati meritano rispetto. Quanto sta avvenendo è una sconfitta per tutti, abbiamo calciatori giovani che ora vivono in difficoltà economiche e qualcuno mi ha detto che non sa dove andare a mangiare”.

ETICA E DOVERI – Donadoni spende qualche parola anche su Antonio Cassano, che lo scorso mese di gennaio ha deciso di rescindere con il Parma e con il quale c’è stato un battibecco a distanza: “Ognuno di noi è libero di compiere le scelte che ritiene più giuste, bisogna poi motivarle e dare prova di ciò che si intende fare. Se io dovessi decidere di andarmene dalla panchina del Parma quella sarebbe la mia fine. Oltre quello non pretendo molto di più. Ognuno di noi sceglie di essere chi vuole, non mi permetto di sindacare. Ormai fare discorsi a ritroso non serve a nulla”.

BRAVI NOI – Per finire Donadoni analizza il pareggio colto a San Siro nel match contro l’Inter per 1-1: “I nerazzurri sono scesi in campo senza mordente e senza esprimere quello che è il proprio valore, per me la squadra di Mancini ha giocato al di sotto delle proprie possibilità. Noi invece abbiamo dato tutto come sempre meritando largamente il punto conquistato. Rivoluzione Inter? Sarà ma io intanto penso ai problemi del Parma”.

IN ROSSONERO? – Per finire Donadoni risponde sulla possibilità di accasarsi al Milan l’anno prossimo: “Se penso al Milan? Vedremo, ma per ora la mia preoccupazione è portare a termine questa stagione nella maniera più dignitosa possibile. Questi ragazzi hanno bisogno di farsi vedere”.