Inter, Moratti smentisce qualsiasi ipotesi di ritorno: “Thohir farà bene”

Inter, Moratti smentisce qualsiasi ipotesi di ritorno: “Thohir farà bene”

rp_Thohir-Moratti.png

Nelle ultime ore si era diffusa una voce per la quale l’ex presidente e proprietario dell’Inter, Massimo Moratti, sarebbe intenzionato a riprendersi la società nerazzurra forte dell’appoggio di amici ed imprenditori stranieri, in quello che sarebbe un clamoroso ritorno al passato con vista sul futuro per il club milanese da un anno e mezzo nelle mani di Erick Thohir. La notizia risulta clamorosa ovviamente perché vede come protagonista principale lo stesso Moratti, che è stato alle redini della Beneamata dal 1995 dopo aver prelevato la società da Ernesto Pellegrini, ritracciando la strada intrapresa a sua volta dal padre Angelo, presidente dell’Inter dal 1955 al 1968.

CUORI NERAZZURRI – Il piano di Moratti, stando ai rumors ed in particolare a quanto riportato oggi da “La Gazzetta dello Sport”, sarebbe quello di introdurre un azionarato popolare in modo tale da dare voce in capitolo ai tifosi, godendo allo stesso tempo anche del loro sostegno economico e decisionale. Buona parte però ovviamente la farebbe il supporto di fondi di investimento e soci anglo-americani. Moratti avrebbe dato mandato ai propri legali di fiducia di vagliare le possibilità di tornare al timone dell’Inter con l’idea di coinvolgere anche alcuni vecchi amici come Marco Tronchetti Provera e lo stesso Ernesto Pellegrini.

PERCHE’ SI – Per quanto riguarda Thohir occorre ricordare il prestito ingentissimo ottenuto la scorsa estate dall’istituto bancario Goldman Sachs, pari a 230 milioni di euro più ulteriori 60 pronti ad essere immessi, il tutto senza i proventi delle coppe europee che al club nerazzurro farebbero tanto bene. In uno scenario simile è lecito pensare che il tycoon indonesiano possa pensare se non ad una cessione diretta e repentina (quanto comunque inaspettata) almeno ad una collaborazione per poter mettere su un progetto vincente e far fronte alle spese, considerando anche che l’Inter è ufficialmente sotto inchiesta da parte della UEFA per mancato rispetto del Fair Play Finanziario.

PERCHE’ NO – Comunque Moratti ha smentito in mattinata le voci a proposito di un suo ritorno in sella scrivendo su Twitter: “Thohir ha le carte per fare beneLo sostengo, ci sono i presupposti perché questo avvenga, si sta sacrificando moltissimo. Nulla è vero. Mi può mancare l’Inter come tifoso, vorrei avere più soddisfazioni magari, come credo avvenga per Thohir. Ma non esiste alcuna possibilità di riprendere la società”. A smontare per adesso qualsiasi ipotesi di un romantico ritorno c’è poi un rapporto proprio con Thohir che non è parso dei più idilliaci, culminato con la rinuncia alla carica di presidente onorario dello scorso ottobre. Va detto comunque che Moratti detiene ancora il 30% delle quote societarie dell’Inter ma che negli scorsi mesi avrebbe provato a cederne il 29,5%.