Genoa-Cagliari probabili formazioni: panchina per Niang, c’è Borriello

Genoa-Cagliari probabili formazioni: panchina per Niang, c’è Borriello

cagliari-genoa

Alle 18:00 si gioca al Ferraris Genoa-Cagliari, anticipo della 30/a giornata di Serie A. I rossoblu sardi vanno in Liguria alla ricerca di punti salvezza come dichiarato dal tecnico Zeman alla vigilia; per i rossoblu locali invece è un match utile per migliorare lo score casalingo e tentare di avvicinare la zona Europa.

COSI’ IN CAMPO – Gasperini non avrà a disposizione Mattia Perin, al suo posto ci sarà Lamanna tra i pali. Per il resto confermata la formazione solitamente titolare con Bertolacci a centrocampo ed il ritorno di Marchese sulla fascia sinistra. In attacco tridente Iago Falque-Borriello-Perotti, panchina per Niang.

Nel Cagliari c’è lo schieramento delle ultime uscite, con Zeman che lascia in panchina i vari Conti, Dessena e Cossu.

 

GENOA-CAGLIARI PROBABILI FORMAZIONI (ore 18:00)

GENOA (3-4-3): Lamanna; Roncaglia, Burdisso, De Maio; Edenilson, Rincon, Bertolacci, Marchese; Iago, Borriello, Perotti
A disp.: Sommariva, Izzo, Tambè, Kucka, Mandragora, Bergdich, Laxalt, Lestienne, Niang, Pavoletti, Laxalt.
All.: Gasperini
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Ariaudo, Perin, Tino Costa

CAGLIARI (4-3-3): Brkic; Balzano, Ceppitelli, Rossettini, Avelar; Ekdal, Crisetig, Joao Pedro; Farias, Sau, M’Poku
A disp.: Colombi, Cragno, Gonzalez, Murru, Capuano, Conti, Dessena, Husbauer, F. Pisano, Cossu, Cop, Longo.
All.: Zeman
Squalificati: Diakitè (1)
Indisponibili: Donsah, Pisano

Genoa-Cagliari, le conferenze stampa dei due allenatori

GASPERINI – “Sarà un match aperto, abbiamo bisogno di vincere questa gara e di continuare a convincere chi è orgoglioso di quanto abbiamo fatto finora. I miei ragazzi si sono sempre impegnati al massimo e abbiamo l’opportunità di poter fare ancora bene. Perin non sarà della partita, ha ancora dolore alla spalla, di conseguenza giocherà certamente Lamanna domani, Bertolacci ha recuperato. Dispiace, invece, per l’assenza di Tino Costa che aveva fatto molto bene nel match contro l’Udinese. Bergdich? Non ho ancora parlato col calciatore. La situazione è delicata, devo capire il suo stato d’animo. Non farlo giocare sarebbe come determinarne la colpevolezza, farlo giocare lascerebbe spazio a interpretazioni diverse. Devo parlare con lui, assolutamente. Poi vedrò il da farsi”.

ZEMAN – “Dobbiamo cercare di vincerne due in più dell’Atalanta e una in più del Cesena, non importa contro quale avversario. Alla salvezza ci credo, penso che questa squadra abbia i mezzi per uscire fuori da questa situazione, ne sono convinto. I nostri sforzi fatti in precedenza non sono stati sufficienti, è logico che dobbiamo tutti fare di più. Li ho visti sempre giocare bene, esprimere un calcio offensivo con il 3-4-3. Noi dobbiamo evitare gli errori che nelle partite precedenti ci sono costati cari. Una nostra vittoria sarebbe un passettino in avanti, ma poi di passi dovremo farne altr. Andiamo in campo cercando di giocare per ottenere i tre punti. Copo e Husbauer? Vengono da campionati giocati su altri ritmi, poco impegnativi rispetto al nostro, devono abituarsi al calcio italiano. Sono due giocatori con ottimi mezzi, mi aspetto che possano darci una mano”.