SHARE

Serie B

Cinque squadre in sei punti. Il secondo e ultimo posto disponibile per la promozione diretta è meta ambita da diverse squadre, pronte a regalare spettacolo nell’ultimo scorcio del campionato di serie B. Il mezzo passo falso del Bologna, non in grado di andare oltre il pari con il Brescia, ha di fatto accorciato la classifica. Campionato interessantissimo dunque e verdetti, sia in testa che in coda, ancora in bilico. Le uniche le certezze le da il Carpi, ormai alle prese solamente con la matematica per capire come e quando festeggiare un traguardo praticamente già raggiunto. I ragazzi di Castori, anche oggi, in una gara ostica, hanno riproposto il consueto copione: miracolo di Gabriel, un gol fortunoso di Di Gaudio e un palo clamoroso colpito dal Citta verso la fine. Viaggia col vento in poppa la terribile matricola mentre, come già accennato, perde colpi il Bologna di Lopez fermato da un Brescia tutto cuore e orgoglio. Un cenno lo merita il “Rigamonti” e in particolar modo la curva sud, strapiena e innamorata, nonostante un verdetto ormai certo. Non è bastato, agli emiliani, il solito guizzo di sansone, acquisto indovinato del mercato di gennaio. Non lascia tracce Mancosu, non segna più con continuità Cacia. Tra le rondinelle, da segnalare il bel gol del diciottenne H’Maidat, uno dei giovani più promettenti della categoria. E si fa minaccioso il Frosinone, uscito vittorioso dal confronto con il Pescara e adesso a sole tre lunghezze dai felsinei. Un successo pesantissimo ma la squadra di Baroni (scesa in campo per l’occasione con le divise di solito utilizzate per l’allenamento) avrebbe meritato miglior sorte. Positivo, in chiave play off, il pareggio ottenuto dal Livorno a Vercelli. Un pirotecnico tre a tre che ha messo in evidenza pregi e difetti di entrambe le compagini.  Tensione alle stelle a Lanciano, dove la partita si è chiusa sull’uno a uno. Prima un gol ingiustamente annullato a Mammarella, con la palla che aveva già varcato la linea di porta e poi l’espulsione di Iuliano, tecnico dei ciociari. Si aggiudica il derby della Trinacria il Catania con un perentorio quattro a uno rifilato al Trapani di Cosmi. Gran mattatore di giornata Terlizzi, per lui un gol e un’autorete che ha spianato la strada verso il successo ai ragazzi di Marcolin. Fondamentale in chiave salvezza il colpo grosso della Ternana che un gol del lungagnone Avenatti ha espugnato il “Picco” di La Spezia. Con un secco due a zero, il Modena ha liquidato l’Entella. Ha aperto le danze il ritrovato Signori, al suo primo gol stagionale. Tradisce ancora le attese il Bari, fermato in casa dal Crotone. Pitagorici in vantaggio con una punizione da cartolina dell’ottimo Ciano. Il pari dei galletti è arrivato all’ottantesimo grazie al guizzo di Minala, subentrato nella ripresa. Play off lontani per Nicola e per il suo Bari, tra le più grosse delusioni del campionato cadetto.

 

SERIE B, 35/a giornata

venerdì 10 aprile 2015, ore 20:30

Vicenza-Avellino – 1-0 – 37′ Cocco (V)

sabato 11 aprile 2015, ore 15:00

Bari-Crotone 1-1 – 34′ Ciano (C); 88′ Minala (B)

Brescia-Bologna 1-1 –23′ H’Maidat (BR); 33′ Sansone (BO) –

Catania-Trapani 4-1 – 8′ Rig. Terlizzi (T); 49′ Schiavi (C); 52′ Aut. Terlizzi (T); 62′ Castro (C); 90’+1′ Schiavi (C) – 61′

Cittadella-Carpi 0-1 – 41′ Di Gaudio (CA)

Frosinone-Pescara 2-1 –41′ Gucher (F); 48′ Rig. Lupoli (F); 74′ Politano (P)

Lanciano-Latina 1-1 – 60′ Bidaoui (LAT); 86′ Piccolo (LAN)

Modena-Virtus Entella 2-0 – 20′ Signori (M); 45’+2′ Garritano (M) –

Pro Vercelli-Livorno 3-3 – 5′,40′ Sprocati (PV); 11′ Maicon (L); 25′ Siligardi (L); 81′ Lupi (PV); 86′ Rig. Emerson (L) –

Spezia-Ternana 0-1 – 63′ Avenatti (T)

lunedì 13 aprile 2015, ore 20:30

Perugia-Varese

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA AGGIORNATA

SHARE