Torino-Roma 1-1, analisi e pagelle: i giallorossi impattano all’Olimpico e subiscono il sorpasso della Lazio

Torino-Roma 1-1, analisi e pagelle: i giallorossi impattano all’Olimpico e subiscono il sorpasso della Lazio

torino roma

 

Finisce in parità la sfida tra Torino e Roma. I giallorossi subiscono così il sorpasso in classifica della Lazio, scivolando al terzo posto in classifica per la prima volta dall’avvento in panchina di Rudi Garcia; il Torino di Ventura prosegue la sua striscia positiva e si dimostra avversario ostico e organizzato per chiunque.

CHIAVE TATTICA La Roma di Garcia è aggressiva e, come testimoniato dal dato sul possesso palla, cerca di fare la partita, imponendo al Torino il proprio possesso palla e costringendo i granata ad agire prevalentemente in contropiede. Il primo caldo di stagione condiziona le due squadre ma non impedisce alla Roma di esercitare una discreta pressione, quasi sempre nella metà dei padroni di casa. Dal canto suo, il Toro, sfrutta alla perfezione il movimento ad elastico dei suoi due esterni di centrocampo, Bruno Peres e Darmian, abili ad abbassarsi in fase difensiva e alzarsi quando la squadra è in possesso palla. Le linee strette e l’ottima organizzazione degli uomini di Ventura, permette di reggere l’urto di un’ottima Roma che fatica a trovare la via del gol senza un centravanti di ruolo. L’equilibrio durerà fino all’episodio del contestato calcio di rigore; da quel momento in avanti, gli spazi larghi e la voglia di rimonta del Torino, rendono la sfida più avvincente e spettacolare.

PROTAGONISTI Una buona Roma quella vista all’Olimpico, in cui è certamente Florenzi a risultare il migliore in campo; terzino destro vista l’indisponibilità di Maicon e Torosidis, rigorista implacabile e freddo quando realizza il gol del momentaneo vantaggio, esterno sinistro nel tridente d’attacco quando nei minuti fiunali prende il posto di Ibarbo. Sa far tutto e bene e si candida ad essere sempre più imprescindibile nella Roma del futuro. Maxi Lopez è l’uomo della provvidenza nel Torino: entrato da pochi minuti, realizza la rete che vale il pareggio. Troppo sottotono Pjanic, da cui è lecito attendersi qualcosa in più, e Martinez nei padroni di casa; il venezuelano non riesce a incidere proprio nel primo tempo quando la sua velocità servirebbe ai padroni di casa per ribaltare velocemente l’azione.

LA GIOCATA Un pallone che sembrava perso, recuperato e poi tramutato nell’assist per la rete di Maxi Lopez. Lo sprint con il quale Bruno Peres tiene viva la palla prima che questa finisca sul fondo, sorprende i difensori giallorossi, e trova prontissimo Vives che serve a centro area l’attaccante argentino. La giocata del terzino brasiliano, nel mirino proprio della Roma, risulta così decisivo.

IL MOMENTO Certamente quello del discusso penalty che l’arbitro Irrati concede alla Roma, su segnalazione dell’assistente di porta Mazzoleni. De Rossi cerca la gamba di Moretti e si guadagna così il rigore, poi trasformato da Florenzi; vero punto di svolta di una gara fino a quel momento equilibrata, un episodio che contribuisce a rendere la partita molto più aperta e spettacolare nel corso del secondo tempo.

TABELLINO

TORINO-ROMA 1-1

TORINO (3-5-2): Padelli 6,5, Moretti 6, Glik 6,5, Maksimovic 5,5, B.Peres 6,5 (77′ Molinaro s.v.), Gazzi 6,5, Vives 6 (79′ Farnerud s.v.), El Kaddouri 6, Darmian 6, Quagliarella 6, Martinez 5 (56′ Maxi Lopez 7). All. Ventura

ROMA (4-3-3): De Sanctis 6, Florenzi 7, Astori 6, Manolas 6,5, Holebas 5,5, Pjanic 5,5, De Rossi 6,5, Nainggolan 6, Ljajic 6 (75′ Doumbia 6), Ibarbo 6 (83′ Yanga Mbiwa s.v.), Iturbe 6. All. Garcia

AMMONITI Vives (T), Iturbe (R), Maksimovic (T), Moretti (T), De Rossi (R), El Kaddouri (T), Gazzi (T), Manolas (R)