SHARE

della valle-angeloni

Con Eduardo Macia ormai approdato alla corte del Betis Siviglia la Fiorentina sarebbe alla ricerca del nome giusto per il proprio reparto di osservatori, oggi la Gazzetta dello Sport ha lanciato il nome di Valentino Angeloni come nome preferito dalla società dei Della Valle attualmente al Sunderland, ex capo osservatore di Inter Udinese. La notizia è stata approfondita sul finire della mattinata anche da tuttomercatoweb.com e altre testate tematiche fiorentine raccogliendo più di una conferma, per Angeloni sarebbe infatti pronto il ruolo di Direttore Tecnico della prima squadra e  del settore giovanile con l’importante delega al reparto scouting.

Valentino Angeloni è un dirigente affermato in Italia, la sua esperienza è stata avvalorata negli ultimi anni in cui ha avuto modo di lavorare in Premier League per il Sunderland. Alla corte dei Pozzo è stato l’autore di grandi affari dall’estero sull’asse Italia-Sudamerica, pescando prospetti quali Armero, Sanchez, Danilo, Muriel e Pereyra. Al tempo stesso Angeloni ha dimostrato di sapersi muovere anche in Europa, certo non con la stessa qualità ad onor del vero, specialmente nell’est mettendo a segno i colpi Basta, Torje e Brkic.

Dopo l’addio di Macia in molti si sarebbero aspettati un nome che avesse più a che fare con la realtà dei giovani italiani, modus operandi ricoperto dalla Fiorentina nell’ultima finestra di mercato, avanzando anche l’ipotesi che lo stesso talent scout spagnolo fosse stato orientato nel suo addio da tale presa di coscienza della società. Il nome di Angeloni quindi smentisce questa ipotesi (essendo il classe 1967 esperto di mercato estero) che già Montella aveva fatto notare in sede di conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Fiorentina, il tecnico gigliato ha infatti dichiarato come la scelta del progetto Betis Siviglia fosse basata sulla possibilità di ricoprire un incarico di ben più ampio respiro di quanto Macia abbia mai avuto in quel del capoluogo toscano.

 

Stefano Mastini