SHARE

CURRY

Stephen Curry è l’Mvp della stagione 2014/2015. La guardia dei Golden State Warriors è il secondo Warriors della storia a ricevere questo premio, dopo Wilt Chamberlain nel 1959/1960, quando i Warriors erano ancora a Philadelphia. Curry vince con 1198 punti, superando James Harden, fermo a 936. Sul gradino più basso del podio Lebron James con 552. Completano la top 5 Russell Westbrook (352) e Anthony Davis 203. Curry ha contribuito alla stagione da record di Golden State da 67 vittorie, con una media di 23.8 punti a partita, 7.7 assist, 2.04 rubate (career high) e 4.3 rimbalzi. In stagione regolare ha anche superato il record di triple in una stagione, toccando quota 286, battendo il record di 273 che apparteneva comunque a lui.Nei playoff è addirittura migliorato salendo oltre 30 di media nelle 4 partite disputate finora (4 vs Pelicans, 1 vs Memphis.

Qualche tempo fa abbiamo parlato del ballottaggio per la corsa all’Mvp, analizzando i motivi per cui Curry e gli altri potessero vincere il premio.