SHARE

foto-nota-albertengo1-900x506

Independiente e Boca danno vita ad una divertentissima gara al Libertadores de America, degna del blasone di due dei più grandi club del Sud America.

CHIAVE TATTICA – Entrambe le squadre scendono in campo con un 4-3-3. Ovvia staffetta per gli ospiti impegnati in Libertadores nella difficile sfida contro il River. I padroni di casa si affidano a Mancuello, uno dei giocatori più discussi del campionato per le sue doti balistiche, ed alle geometrie di Pisano. Gli ospiti, invece, affidano l’attacco a Calleri ed il controllo del centrocampo a Bravo. La partita è subito molto intensa. Le due avversarie si scambiano subito affondi pericolosi, con parecchie giocate interessanti. Per essere calcio argentino, e quindi lontano dalla visione tattica italiana, Almiron e Arruabarrena hanno curato molto bene la disposizione tattica dei centrocampisti, mai lontani tra loro se non in rare occasioni, dove comunque l’estro dei singoli fa la differenza. In una delle azioni più energiche del Boca, però, i biancorossi trovano il goal: ripartenza in contropiede al 9′, Pisano va in progressione, ne salta due e da 30 metri trova con un cross perfetto la testa di Albertengo, che ha il merito di essersi smarcato magistralmente di Burdisso. La partita riprende con la stessa intensità. I numeri dei singoli, come la giocata in mezzo a due di Castellani per smarcarsi, che ai più vecchi cuori xeneizes ha fatto vedere il fantasma de “El Mudo” , hanno impreziosito l’organizzazione di due squadre capaci di non sprecare nemmeno un’azione. Il goal del Boca è nell’aria, lo si capisce quando Monzon batte una punizione da 25 metri e Rodriguez deve vestirsi da Mr Fantastic per togliere il pallone dalla porta. Al 37′ però Castellani si guadagna un corner dalla sinistra che batte sul secondo palo, da dove Burdisso rimette le cose apposto, chiedendo scusa per essersi perso il 18 avversario nell’azione del goal. Il secondo tempo è molto più fisico del primo: nel Boca, Palacios preleva Martinez, mentre nell’Independiente, Pizzini esce per Lucero. Dopo poco finisce anche il match di Castellani, molto stanco, per dar posto al giovane Cristaldo, che nelle pochissime apparizioni in prima squadra ha già fatto vedere buonissime cose. Franco Cristaldo, segnatevi questo nome. All’80’ Guillermo Sara si infortuna e la partita viene fermata, dopo aver perso tempo per ben tre minuti, il portiere “azul y oro” si becca un’ammonizione e 7 minuti di recupero. Arruabarrena si sarà sicuramente fatto sentire negli spogliatoi. Nel finale di partita, un episodio che rovina la serata dei padroni di casa: Mancuello prende il secondo giallo e viene espulso. Bruttissima perdita in vista della prossima giornata: il derby di Avellaneda. Nonostante i biancorossi abbiano pressato molto di più in questo secondo tempo, il goal non è arrivato, ma il risultato di parità è forse quello più giusto.

I PROTAGONISTI: A fare la differenza oggi, sono stati due centrocampisti: Pisano e Castellani. Il primo, si conferma cervello e uomo fondamentale dei suoi. Sempre preciso, non spreca un pallone ed è sempre al posto giusto. Castellani invece, è stata una continua spina nel fianco per i rivali, mostrandoci belle giocate su tutto il fronte offensivo, passeggiando abilmente tra destra e sinistra.

LA GIOCATA: Come accennato prima, Castellani, ad un certo punto, ha ricordato Riquelme, indimenticato idolo dei bosteros.  Due giocatori su di lui in pressing, controllo di suola, giro su se stesso, finta di corpo e passaggio per Bravo, che può così avanzare facilmente.

IL MOMENTO: In una partita così intensa, è veramente difficile trovare un momento chiave. Facendo una sorta di analisi alternativa, potremmo dire che la ripresa dei giochi con la stessa tenacia dopo il primo goal, è un “momento”: quello in cui capisci che assisterai ad una bella partita.

TABELLINO INDEPENDIENTE-BOCA JUNIORS

Independiente (4-3-3): Rodriguez 7; Tagliafico 6, Aguilera 6, Victorino 6, Breitenbruch 6; Mancuello 5.5, Pisano 7,5, Mendez 6.5; Pizzini 6.5 (dal 68′ Lucero 6), Albertengo 7, Benitez 7 (dal ’90 Bellocq s.v.) Allenatore: Almiron

Boca Juniors (4-3-3): Sara 5.5, Monzon 6.5, Rolin 6, Burdisso 7, Fuenzalida 6; Castellani 7,5 (dal 73′ Cristaldo 6), Bravo 6,5, Meli 6; Chavez 6 (dal 84′ Bentancur s.v.), Calleri 5.5, Martinez 6 (dal 60′ Palacios 6) Allenatore: Arruabarrena

Ammoniti: Mancuello, Victorino (I); Castellani, Sara (B)

Espulsi: Mancuello (I)

Marcatori: Albertengo (9′); Burdisso (37′)

Arbitro: Trucco

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA AGGIORNATA