SHARE
Foto: Ansa
Foto: Ansa
Foto: Ansa

Matri porta la coppa Italia a Torino, Juventus-Lazio 2-1 (d.t.s.)

Un gol di Alessandro Matri nel primo tempo supplementare regala la coppa Italia alla Juventus. La squadra di Allegri aveva rimontato con Chiellini il vantaggio iniziale di Radu. Poi tanto equilibrio e intensità col match che si risolve solo ai supplementari col graffio decisivo di Matri.

CHIAVE TATTICA– Pioli sorprende Allegri e azzecca la mossa di schierarsi a tre in difesa. La Juventus prova a fare possesso palla ma il pressing forsennato dei biancocelesti glie lo impedisce per lunghi tratti. Pirlo, Pogba e Vidal non riescono a impostare e solo le marcature preventive perfette dei bianconeri impediscono ai velocisti di Pioli di fare male. Ne viene fuori una partita intensa ma bloccata, non è un caso che risultino decisivi i calci piazzati.

I PROTAGONISTI– Nella Juventus bene principalmente la difesa dove spicca Barzagli, il migliore dei suoi, ben coadiuvato da Chiellini e Bonucci. Male invece il centrocampo in cui Pogba e Pirlo sbagliano tantissimo. Alla fine però è decisivo l’uomo di Allegri: Matri. Nella Lazio Felipe Anderson è un pericolo costante, Klose è ovunque, mentre Candreva e Parolo si sacrificano tantissimo. Gran partita di Cataldi.

IL MOMENTO– Il palo-palo di Djordjevic a inizio supplementari è lo sliding doors della coppa Italia. Il momento il cui l’ago della bilancia dai drappi tricolori si sposta verso Torino. Forse è quella la fotografia della serata della Lazio, bella ma sfortunata.

LA GIOCATA– La mezza rovesciata con cui Chiellini pareggia il vantaggio iniziale di Radu è di rara bellezza. Non tanto per l’estetica dell’acrobazia, più che altro per la sua difficoltà. Il capitano di serata bianconera infatti è re attivissimo nell’arrivare per primo sul pallone sfruttando tutta la sua altezza e a dare forza al pallone.

Juventus-Lazio: 3’ Radu, 10’ Chiellini, 97’ Matri

Ammoniti: Parolo, Evra, Bonucci, Matri

JUVENTUS(3-5-2): Storari; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner (115’ Padoin), Pogba (78’Pereyra), Pirlo, Vidal, Evra; Llorente (84’ Matri), Tevez.

LAZIO (3-4-3): Berisha; De Vrij (105’ Keita), Gentiletti, Radu (71’ Mauricio); Basta, Parolo, Cataldi, Lulic; Candreva, Felipe Anderson, Klose (83’ Djordjevic).