SHARE

bastia

Doccia fredda per il Bastia. La Federazione calcistica francese ha decretato in coabitazione con la DNCG (l’ente che è preposto al controllo ed alla verifica dei bilanci dei club calcistici d’Oltralpe) la retrocessione immediata del club corso a causa di un debito in corso d’essere di 1,3 milioni di euro, debito verso il quale la dirigenza non aveva ancora fatto fronte. La notizia è stata resa nota dallo stesso Bastia attraverso il proprio profilo ufficiale Facebook e successivamente tramite gli altri canali di comunicazione.

TROPPO SEVERI – Secondo quanto spiegato dal Bastia erano state chieste alla dirigenza biancoblu delle garanzie finanziarie relative all’iscrizione al prossimo torneo di Ligue 1 pari alla somma di 1,3 milioni di euro, cifra che negli scorsi giorni il sodalizio corso si è trovato impossibilitato a coprire, cercando anzi di rendere più veloce il passaggio del loro giocatore migliore, Ryad Boudebouz, al Montpellier. Il trasferimento ha fruttato al Bastia 1,7 mln di euro, ma gli organismi preposti al controllo delle finanze delle squadre calcistiche in Francia ha ritenuto il tutto insufficiente: “Nonostante la trasmissione dell’accordo scritto e inequivocabile col Montpellier, la DNCG non ha accettato di chiudere la questione, pretendendo immediatamente il denaro per permettere al Bastia di iscriversi alla prossima Ligue 1. Forzati dalla decisione di estrema severità che ha sollevato dubbi sulla buona fede e la serietà dei club coinvolti, il Bastia si è urgentemente rivolto al board della DNCG per il denaro del trasferimento di Boudebouz già realizzato e che sarebbe arrivato entro le prossime ore. Una comunicazione più comprensiva del nostro budget 2015-16 e della preparazione alla prossima stagione in Ligue 1 verrà resa successivamente nella forma di una conferenza stampa”.

IL PRECEDENTE – Il Bastia, che l’anno scorso si è classificato dodicesimo nella classifica finale di Ligue 1 conseguendo un ottimo risultato dal punto di vista sportivo, viene quindi estromesso dal massimo torneo calcistico di Francia quando manca poco più di un mese alla partenza del campionato. Si attendono ovviamente ricorsi nelle sedi opportune, intanto la squadra della Corsica si ritrova a vivere quanto capitato proprio nella scorsa estate al Lens, che venne inizialmente estromesso dalla Ligue 1 per dei mancati pagamenti inerenti l’iscrizione al campionato. Successivamente la squadra color sangue ed oro venne riammessa, per poi essere retrocessa d’ufficio nello scorso gennaio maturando la discesa in Ligue 2 anche con i pessimi risultati sportivi.

 

SHARE