SHARE

mascara-e-spinesi

Una dichiarazione d’amore alla sua ex squadra e la possibilità di ritornare in campo con quella maglia. Nella giornata molto probabilmente più nera della storia del Catania, a scendere in campo sono gli artefici della promozione in Serie A della stagione 2005/06. Gionatha Spinesi, ex bomber del Catania, apre ad un clamoroso ritorno al calcio giocato per aiutare i rossoazzurri. Ecco quanto dichiarato a Itasportpress,it: “Non mi auguro per il bene del mio Catania che torni a giocare nei dilettanti visto che di solito si retrocede di una categoria per responsabilità diretta. Nel caso in cui il club dell’Elefante dovesse invece ripartire dalla Serie D io tornerei in campo. Magari non per giocare 90′ minuti, ma con un allenamento mirato che mi consenta di non sforzare il mio ginocchio, sullo 0-0 a 30′ minuti dalla fine un gol lo posso anche segnare. Il fiuto del gol ce l’ho ancora anche se i muscoli non sono più come una volta.” Dopodiché, l’ex attaccante ha lanciato quella che potrebbe essere definita una vera e propria chiamata alle armi nei confronti dei suoi ex compagni, dichiarando: “se Lorenzo (Stovini) vuole giocare, io penso che io, lui, Baiocco e gli altri in Serie D il campionato lo vinciamo”.

Con la maglia dell’elefantino Gionatha Spinesi ha vissuto la storica promozione in serie A nella stagione 2005/2006 con ben 23 reti realizzate. Dopo quattro campionati in Sicilia, per un totale di 49 reti in 117 gare tra Serie A e B, lasciò il Catania e durante la stagione 2009/2010 venne corteggiato da diversi club di Serie B e Lega Pro, tra i quali Salernitana, Gallipoli e Cosenza. Il 28 ottobre fu annunciato l’accordo per contratto triennale da giocatore ed un possibile futuro dirigenziale con la Pescina VG ma il giorno successivo Spinesi dichiarò che l’accordo sarebbe stato annullato in seguito alla sua decisione di smettere con il calcio professionistico per ragioni personali.

SHARE