SHARE

lazio maglia macron

Lazio maglia ufficiale 2015/2016 – L’avevamo già vista in azione nella finale di Coppa Italia contro la Juventus, ma nella giornata di ieri la Macron ha presentato ufficialmente la prima e la terza maglia, oltre alle divise dei porteri, per la stagione 2015/16. Ancora nessuna notizia sulla famosissima maglia bandiera (con aquila stilizzata) prodotta l’anno scorso per il 115esimo anniversario della società capitolina è che è andata letteralmente a ruba. Ora le possibilità sono due: che questa tipologia di divisa venga presentata come maglia da trasferta o come addirittura quarta maglia da utilizzare in occasioni speciali.

[slideshow_deploy id=’154229′]

 

Questo il comunicato del sito ufficiale della Macron che presenta i suoi nuovi prodotti:

Durante l’Opening Party del nuovo Macron Store di Roma, Macron e S.S. Lazio hanno svelato le nuove divise che accompagneranno i campioni biancocelesti nella stagione 2015-2016.

All’interno di una serata speciale dove tifo e sport si sono uniti al meglio con moda e stile, le due importanti realtà italiane hanno svelato una serie di prodotti tecnologicamente all’avanguardia ma sempre rispettosi dell’importante tradizione del club capitolino.

La nuova maglia Home è caratterizzata nella sua parte frontale superiore da un optical geometrico di esagoni a degradare che “fonderanno” i colori sociali bianco e celeste, regalando così un particolare gioco cromatico dove il primo andrà a sfumare il secondo. La vestibilità è slim e presenta inserti in micromesh sia sui lati che a centro maglia, dettagli tecnici che permettono una migliore traspirabilità. Il Colletto è a girocollo in maglieria e nel backneck si trova la scritta ricamata S.S. Lazio. Nuova anche l’etichetta sul colletto con la scritta “Noi l’Amiamo e Per Lei Combattiamo”, vero e proprio grido di battaglia della tifoseria biancoceleste. Sul petto all’altezza del cuore vediamo cucito lo scudetto del Club.

La terza maglia ripropone lo stesso disegno e i medesimi particolari della Home, differenziandosi da quest’ultima per l’inversione dei colori, dove quindi il celeste andrà a sfumare il colore principale ovvero il bianco.

Immagini fonte: LaPresse