SHARE

lebron2

Dopo la scottatura delle ultime ore per l’addio di DeAndre Jordan, che ormai poteva quasi essere considerato un Mavs, a Dallas si è pensato di tutto. Addirittura qualcuno ha ipotizzato di “tankare” la prossima stagione, così da ottenere una scelta alta al prossimo draft. Purtroppo la scelta di Dallas è protetta a favore di boston fino alla numero 7, quindi sarebbe stato un rischio troppo alto. I Mavericks hanno deciso di guardarsi intorno e hanno chiuso per Zaza Pachulia. Non sarà DeAndre Jordan, ma l’ex Bucks potrà dare una grande mano sotto canestro. Guadagnerà 5 milioni per un anno e così Dallas ha ancora tanto spazio salariale, magari da usare per qualche altro colpo.

ANCORA UN ANNO PER LEBRON –  E’ arrivata la firma di Lebron James per il rinnovo con i Cavs. Che il Re restasse era cosa certa, che lo avrebbe fatto per solo un anno non era sicuro, ma molto probabile. Lebron negli ultimi 6 anni è stato free agent per ben 3 volte, L’anno prossimo sarà la quarta volta in 7 anni. Il prescelto sceglie di firmare sempre contratti con opzioni d’uscita perchè probailmente ogni anno vuole valutare come si mettono le cose, per lui e magari per la sua squadra. Non è un caso che divenne free agent proprio nel 2010, quando mezza Nba lo era, così da poter organizzare il proprio futuro con qualche altro top player, come poi si sono rivelati Bosh e Wade. Intanto quest’anno guadagnerà 23 milioni di dollari, per poi aspettare tra un anno l’aumento de salary cap e andare a guadagnare qualche milione in più, che sia ai Cavs o da qualche altra parte.

ALTRE NOTIZIE – Miami Heat scatenati. Prima firmano per un anno Gerald Green, ottimo colpo al minimo per i veterani. Poi si lanciano all’assalto di Danilo Gallinari. L’ala in scadenza tra un anno ai Nuggets, interessa agli Heat che metterebbero sul piatto Andersen, Chalmers e McRoberts. Denver, in fase di semi rivoluzione, potrebbe pensare bene all’affare. I Nets chiudono per Wayne Ellington, ai Lakers la scorsa stagione. Non sono ancora noti i termini del contratto e si portano a casa anche Willie Reed, anche lui con un annuale. Luke Ridnour, dopo aver cambiato 4 casacche in una settimana, era arrivato ai Raptors con un contratto non garantito e i canadesi lo hanno tagliato. Ora il play diventa free agent. Stessa sorte per Austin Daye che viene tagliato dagli Hawks. Enes Kanter ha firmato un quadriennale da 70 milioni con i Blazers. Okc adesso ha 3 giorni per pareggiare l’offerta e tenersi il lungo, che in caso contrario, resterà a Portland. Colpo Phoenix che migliora ancora il suo supporting cast firmando Mirza Teletovic, in uscita dai Nets. Annuale da 5.5 milioni di dollari per lui. Intanto Garnett ha messo nero su bianco quello che sarà sicuramente l’ultimo contratto della carriera: 16.5 milioni in due anni con i T’Wolves, così da smettere dove aveva cominciato. I Jazz, che ancora non hanno un accordo col Rookie Pleiss, chiudono per il brasiliano Raul Neto, in arrivo da Murcia. 2.8 milioni di dollari in 3 anni per lui.