Gerson alla Juventus? Il padre non ci sente “A gennaio al Barcellona…”

Gerson alla Juventus? Il padre non ci sente “A gennaio al Barcellona…”

gerson

Se è vero che fino alla settimana scorsa la Juventus appariva in “pole” per portarsi a casa il cartellino di Gerson, uno dei talenti brasiliani più fulgidi di tutta la nuova generazione verdeoro, adesso lo scenario sembra essere cambiato dal giorno alla notte. Le parole del padre agente del giocatore rimandano i sogni di gloria di molti tifosi bianconeri di poter sognare l’arrivo del rapido trequartista mancino del Fluminense Football Club.

IL PADRE AGENTE DI GERSON Marcao, padre e agente di Gerson, si è sbilanciato non di poco sul futuro del figlio, queste le sue parole ai microfoni del Mundo Deportivo Gerson arriverà al Barça a Gennaio, resterà ora alla Fluminense e poi giocherà nel Barcellona. Apprezziamo l’interesse di altre squadre, significa che mio figlio sta facendo bene, ma la decisione è stata presa: Gerson vuole giocare al Barça, è un sogno per lui. E’ pronto per arrivare in prima squadra, senza fretta, perchè deve ancora migliorare alcuni aspetti e dimostrare tutte le sue qualità in campo, ma non c’è nessun posto meglio dell’Europa per crescere: in due anni diventerà uno dei migliori al mondo” ha poi continuato sulle doti tecniche di Gerson “Tutti dicono abbia le caratteristiche di Pogba. Magari non ha la forza del francese, ma sa piazzarsi bene in campo, ha la tecnica di Iniesta, il suo idolo, e sa associarsi bene al gioco di squadra”. (fonte Calciomercato.com)

Velocità, tecnica e visione di gioco fanno di Gerson uno dei prospetti di maggior spessore della “next generation” sudamericana che di qui a poco invaderà il calcio che conta;dotato di un mancino da urlo il giocatore ha già un valore di mercato di tutto rispetto, circa 6 mln di €, i bianconeri addirittura sarebbe stati pronti a versarne ben 11 nelle casse del Fluminense pur di assicurarsi le prestazioni del giovane brasiliano, adesso però che c’è anche il Barcellona nel mezzo l’affare sembra essere in salita per il club di Torino.

Stefano Mastini