lunedì, Novembre 29, 2021

Latest Posts

Fantanalisi, Chievo: estro ed esperienza per un’altra salvezza tranquilla

Chievo-v-Catania-Alberto-Paloschi-celeb_2745860

Il calcio d’inizio della prima partita di Serie A si avvicina e la fanta-febbre sale sempre di più: per venire incontro alle esigenze dei fantallenatori più accaniti un doppio appuntamento quotidiano da non perdere. Con le Fantanalisi di MDC avrete precisi consigli sui giocatori da acquistare e quelli da evitare, su scommesse da piazzare e bidoni da scansare, oltre a suggerimenti tecnico-tattici sui giocatori delle venti squadre del nostro campionato.

E’ il turno del Chievo Verona, realtà ormai consolidata del nostro campionato e squadra molto apprezzata dai fantallenatori grazie al grande numero di giocatori di sicuro rendimento – e a basso costo – di cui dispone la società gialloblu.

ANALISI TATTICA La rosa a disposizione di Maran si adatta a svariati sistemi di gioco, ma le caratteristiche dei – numerosi – nuovi arrivati, su tutti Simone Pepe, fanno pendere la bilancia verso il più classico dei 4-4-2. Il mercato del Chievo è stato sino ad oggi parecchio movimentato, in relazione agli anni passati: salutati definitivamente due pedine importanti della passata stagione come Schelotto e Zukanovic, la società gialloblu si è consolata con gli arrivi di Gobbi, svincolato dal Parma e Cacciatore in difesa, ma soprattutto di giocatori in grado di dare a Maran un’ampia gamma di soluzioni in fase offensiva, da Pepe a Lucas Castro, passando per M’poku ed il rientrante Inglese. In porta partirà inizialmente l’espertissimo Bizzarri, ma nel corso della stagione Seculin potrebbe giocarsi qualche chance e soffiare il posto al trentottenne argentino. La spina dorsale della squadra è la stessa che l’anno scorso ha garantito una salvezza tranquilla e soprattutto una solidità difensiva da squadra di vertice. Nonostante siano piuttosto in là con gli anni dunque, giocatori come Cesar, Dainelli e Izco sembrano offrire ancora garanzie in quanto a rendimento sul campo.

CHIEVO VERONA (4-4-2): Bizzarri; Cacciatore, Dainelli, Cesar, Gobbi; Pepe, Izco, Radovanovic, Castro; M’Poku, Paloschi. All. Maran

CONSIGLIATI Alberto Paloschi è ormai uno degli attaccanti più esperti del campionato italiano, come dimostra il suo score in costante crescita di anno in anno. L’ultima stagione ha mostrato un leggero calo rispetto alla precedente, ma va considerata la scarsissima vena realizzativa dei clivensi, riscattata solamente da una straordinaria solidità difensiva. Se si cerca una punta da una decina di goal a stagione e sicuro del posto da titolare, in pochi attualmente offrono le stesse garanzie dell’attaccante bresciano. Se anche quest’anno poi la squadra di Maran dovesse subire poche reti, Albano Bizzarri può essere un’ottima soluzione low cost per la porta, magari come terzo dietro a due di un top club.

SCONSIGLIATI Anche confermando l’ottimo livello difensivo della passata stagione, non è il caso di puntare sulla retroguardia e sui centrocampisti di rottura del Chievo. Il segreto della compattezza dei gialloblu sta anche nel consistente numero di falli, e di conseguenza di cartellini, spesi da difensori e mediani. Inoltre il mercato di quest’anno fa pensare ad un Chievo leggermente più offensivo per sfruttare la qualità dei nuovi innesti sugli esterni, concedendo magari qualcosa in più. Da evitare anche gli altri attaccanti centrali, vuoi per limiti anagrafici – Pellissier – vuoi per un passato con medie non certo irresistibili – Meggiorini.

POSSIBILI SORPRESE Come per tutte le squadre in lotta per la salvezza, le certezze sono poche e le scommesse moltissime. Il ruolo di esterno offensivo è tra i più delicati al giorno d’oggi, la linea che segna il confine tra una stagione strepitosa ed una pessima è sottilissima. Per questo bisogna fare attenzione a non riporre eccessiva fiducia in giocatori sulla carta veri e propri crack fantacalcistici. Le sorprese dunque potrebbero arrivare dai talentuosi Lucas Castro e M’Poku, ma soprattuto dal redivivo Simone Pepe: reduce dalla travagliata – fisicamente – esperienza bianconera, l’ex attaccante esterno di Roma e Udinese potrebbe vivere una seconda giovinezza nella città scaligera, rivelandosi un valore aggiunto importante per il Chievo. Pepe ha qualità ed esperienza per fare bene sia nel consueto ruolo di esterno che in appoggio a Paloschi. E’ una scommessa perchè non gioca con continuità ad alti livelli ormai da anni, la sua tenuta fisica è tutta da verificare.

Ultimo Aggiornamento: 11/08 19.00

FANTANALISI PRECEDENTI AtalantaBolognaCarpi

Latest Posts

Don't Miss