SHARE

fiorentina-paulo sousa

Il calcio d’inizio della prima partita di Serie A si avvicina e la fanta-febbre sale sempre di più: per venire incontro alle esigenze dei fantallenatori più accaniti un doppio appuntamento quotidiano da non perdere. Con le Fantanalisi di MDC avrete precisi consigli sui giocatori da acquistare e quelli da evitare, su scommesse da piazzare e bidoni da scansare, oltre a suggerimenti tecnico-tattici sui giocatori delle venti squadre del nostro campionato.

Una Fiorentina targata nuovo millennio, accantonata l’esperienza e il ciclo Montella adesso non resta altro da fare che abbracciare il Sousa pensiero: squadra corta, cattiva, pronta a colpire eppure rapida nel ricompattarsi. Negli occhi e nelle menti dei dirigenti gigliati c’è il calcio europeo fisico, lo stesso praticato dal Siviglia che ha surclassato i gigliati in semifinale di Europa League; ecco allora che lo stesso calciomercato si fa intelligente con una vera e propria “muta” sia tattica che a livello di nomi, gli addii del core “montelliano” e di Mario Gomez offrono così il giusto respiro per l’inserimento dei nuovi: Gilberto, Mario Suarez, Kalinic e Astori.

ANALISI TATTICA Sarà 4-2-3-1, ne più ne meno. La nuova Fiorentina di Sousa baserà il suo calcio su tale modulo magari discostandosi da esso di tanto in tanto in base alla forma degli interpreti o al momento del match, è però chiaro come l’allenatore portoghese sia infatuato di tale modulo. In porta il primo ballottaggio: SepeTatarusanu, difficile intendere la cadenza delle scelte, il rumeno si è però messo in luce con un grande precampionato, possibile che sia lui a partire titolare. Difesa a 4 con Gonzalo e Astori che saranno i punti fissi, a sinistra Marcos Alonso ha soffiato il posto da titolare a Pasqual, mentre a destra c’è bagarre con Tomovic, Roncaglia e Gilberto a lottare per una maglia da titolare. Spazio poi al “pentagono” Fiorentina: Mario Suarez mediano davanti alla difesa con il lasciapassare per una stagione da protagonista assoluto, accanto a lui un centrocampista metodista quale Vecino o Badelj; ai lati, più o meno stretti, una batteria di trequartisti/ali pronti a darsi il cambio sebbene il duo composto da Joaquin e Bernardeschi sembra avere dalla sua i favori del pronostico (almeno inizialmente). In mezzo il regista “factotum” Borja Valero con Mati Fernandez pronto a dargli il cambio. In attacco un uomo solo: Babacar o Kalinic, con il senegalese in pole. Nota di colore per Giuseppe Rossi: l’americanino è stato provato finora nella posizione di “falso nueve”, non è detto però che non si ritrovi ad essere lui il regista della Fiorentina soprattutto nel caso riuscisse ad evitare ricadute fisiche.

FIORENTINA (4-2-3-1): Tatarusanu; Marcos Alonso, Gonzalo Rodriguez, Astori, Tomovic; Mario Suarez, Vecino; Borja Valero, Bernardeschi, Joaquin; Babacar. All. Paulo Sousa.

CONSIGLIATI Borja Valero in posizione di regista avanzato senza compiti di interdizione è manna pura per tutti i fantallenatori, non estremamente incisivo dal punto di vista realizzativo, lo spagnolo ex Villareal potrebbe rispolverare le sue doti di assist-man essendo anche l’indiziato numero uno per battere i corner. Tra i difensori il nome su cui puntare è Gonzalo Rodriguez, uno dei migliori colpitori di testa di tutta la Serie A nonché giocatore dal rendimento assicurato, della serie “una sufficienza non si nega mai”. Per gli amanti del rischio e del low cost, magari a fronte delle considerazioni in sede d’asta, da fare un sacrificio per uno tra Rossi e Babacar, Pepito è un big ma nessuno si fida mai delle sue condizioni, El Khouma invece ha sulle spalle la responsabilità di ripetersi dopo un’ottima prima stagione in Fiorentina.

SCONSIGLIATI Se non siete fantallenatori dallo stomaco forte, anzi avete un cuore debole, evitate Facundo Roncaglia e Nenad Tomovic, potrebbero sì giocare molte partite da titolari ma il rischio voto basso più malus è veramente troppo elevato. Reticenze varie sul conto di Josip Ilicic, le doti dello sloveno sono indubbie, la sensazione è che abbia bisogno di continuità per rendere al meglio e non è detto che Sousa sia disposto ad offrirgli il posto da titolare fisso almeno in campionato.

POSSIBILI SORPRESE Il nome che non si fa mai: Mario Suarez. Al Fantacalcio non si  prendono mediani eppure la sensazione è che lo spagnolo potrebbe davvero offrire un ottimo rendimento anche al gioco più famoso di sempre dopo il calcio. In attacco affidatevi a Bernardeschi, il gioiellino della Fiorentina potrebbe davvero sbocciare quest’anno dopo il rinnovo di contratto, chissà che non possa essere lui il vero leader della viola del futuro. Prospetto finale rischiatutto: se vi manca un pezzo dietro strappate a poco Gilberto, il brasiliano potrebbe essere dirottato di tanto in tanto in avanti, a quel punto sarebbero solo sogni per i fantallenatori di tutta Italia.

Ultimo Aggiornamento: 12/08 19.00

FANTANALISI PRECEDENTI AtalantaBolognaCarpiChievo – Empoli

SHARE