SHARE

perotti-genoa-serie a

Il calcio d’inizio della prima partita di Serie A si avvicina e la fanta-febbre sale sempre di più: per venire incontro alle esigenze dei fantallenatori più accaniti un doppio appuntamento quotidiano da non perdere. Con le Fantanalisi di MDC avrete precisi consigli sui giocatori da acquistare e quelli da evitare, su scommesse  da piazzare e bidoni da scansare, oltre a suggerimenti tecnico-tattici sui giocatori delle venti squadre del nostro campionato.

Il Genoa della premiata ditta Gasperini-Preziosi si avvia all’alba della nuova stagione di Serie A come di consueto con una rosa in gran parte rivoluzionata, anche se in maniera decisamente minore rispetto agli ultimi anni, accompagnata da una valigia piena di sogni, magari proprio quell’Europa conquistata sul campo nella scorsa Serie A ma persa per questioni extra-calcistiche. Oltre ad un’enorme sfilza di ritorni dai prestiti tra i quali spicca il nome di Panagiotis Tachtsidis, la compagine rossoblu è andata a puntellare la rosa a disposizione di Gasperini soprattutto in difesa dove sono arrivati l’argentino Munoz e l’ex Siviglia Diogo Figueiras oltre al portiere Ujkani e al terzino destro Issa Cissokho che andrà a rimpiazzare Edenilson tornato all’Udinese. Rivoluzionato anche l’attacco dove hanno fatto le valigie Iaqo Falquè e Mbaye Niang, autentici trascinatori nella seconda parte della scorsa annata, per far posto alle scommesse Gakpè e Lazovic, oltre che all’esperto attaccante ex Napoli ed Inter, Goran Pandev. Ancora incompleto il centrocampo dove la partenza di Bertolacci non è ancora stata colmata, se non dall’ultimo arrivo: il giovane del Manchester City Olivier Ntcham.

TATTICAMENTE – Gianpiero Gasperini ci ha abituati in questi anni a schierare un Genoa sempre molto propositivo e votato all’attacco, ma soprattutto disposto in campo con un attacco a 3 elementi, motivo per cui sarà difficile vedere i rossoblu con un modulo diverso dal 3-4-3, autentico marchio di fabbrica dell’allenatore ex Inter. Nell’unidici di partenza della stagione ormai alle porte non potrà mancare Mattia Perin che una volta ristabilitosi dall’infortunio dovrebbe tranquillamente riprendere la sua posizione tra i pali al posto dell’ottimo Lamanna. In difesa in questo precampionato Gasperini ha spesso mischiato le carte non affidandosi quasi mai ad un terzetto base, ma considerando anche la passata stagione potremmo ipotizzare una difesa di partenza con i collaudati De Maio, Burdisso ed Izzo, con il neo acquisto Munoz pronto ad inserirsi. A centrocampo, reparto più scoperto Laxalt sembra aver preso posizione sull’out mancino mentre a destra dovrebbe partire Issa Cissokho, terzino arrivato dal Nantes. Nel mezzo potrebbe essere Tino Costa il nuovo Bertolacci, con uno tra Kucka e Rincon al suo fianco. Allettanti invece le scelte in attacco dove insieme alla stella Perotti, in base alla cui posizione in campo la squadra sarà schierata con il classico 3-4-3 o con la variante 3-4-1-2, ci sarà da scegliere tra l’esperienza di Pandev e la voglia di Gakpè accompagnati dalla classe di Lazovic.

GENOA (3-4-3): Perin; De Maio, Burdisso (Munoz); Izzo; Cissokho, Costa, Kucka, Laxalt; Perotti, Pandev; Lazovic All. Gasperini

CONSIGLIATI – In quello che si annuncia come un Genoa a forte trazione anteriore, sono diversi i giocatori che potrebbero offrire garanzie dal punto di vista fantacalcistico. Partiamo dai pali, dove poche squadre possono vantare un portiere del calibro di Mattia Perin, che ha dimostrato l’anno scorso di aver ormai completato il percorso di maturazione offrendo garanzie da top. Consigliabile però prendere in coppia anche il vice Lamanna che dovrebbe iniziare il campionato da titolare dato l’infortunio dell’ex Pescara. A molti non dispiacerà un pararigori come lui. Un solo gol ma garanzie di rendimento per Sebastian De Maio che nella rosa difensiva di un fantallenatore potrebbe anche risultare decisivo considerando un costo non esorbitante. In una lista di consigliati non può mancare ovviamente il faro della squadra, quel Diego Perotti che qualora dovesse rimanere sotto la lanterna offrirebbe lampi di classe purissima accompagnati da un buon numero di assist e gol di ottima fattura. Solamente 4 nella scorsa Serie A, ma con un’ulteriore anno di esperienza potrebbe migliorare anche sotto questo punto di vista. Chiudiamo il quadro con una grande scommessa che se vinta potrebbe far felice tantissimi fantallenatori ma soprattutto Gianpiero Gasperini. Parliamo di Goran Pandev, attaccante macedone in cerca di rilancio e che nello scacchiere tattico dell’allenatore italiano dovrebbe ricoprire il ruolo di prima punta che spesso e volentieri al Genoa ha vissuto momenti di gloria: da Milito a Borriello senza dimenticare Gilardino e Niang. Dopotutto se la scorsa Serie A ci ha insegnato qualcosa è che gallina vecchia fa buon brodo, soprattutto se come il macedone ha tanta voglia di tornare sui suoi livelli.

SCONSIGLIATI – Diamo ora uno sguardo all’altra faccia della medaglia. A dispetto delle prestazioni offerte sia lo scorso anno, che in Copa America Tomas Rincon è sicuramente un calciatore non propriamente adatto al fantacalcio in virtù dei bonus praticamente pari a zero che sarebbe in grado di offrire. Come se non bastasse non è neanche estraneo agli infortuni e al cartellino giallo, ben 7 lo scorso anno. Altro calciatore su cui scommettere con cautela potrebbe essere Ezequiel Munoz che non avrebbe il posto assicurato in difesa data la presenza dell’esperto Burdisso e che comunque è reduce da una stagione non proprio al top, con più bassi che alti tra Palermo e Samp.

SORPRESE – Con pochi spiccioli è invece possibile acquistare la possibile sorpresa di questo Genoa: Darko Lazovic, trequartista serbo ex Stella Rossa che ha mostrato in patria il suo grande talento e che già dalle prime uscite con la nuova maglia ha saputo ritagliarsi un ruolo importante. Con le sue qualità, pur partendo magari in sordina sicuramente potrà emergere nell’attacco di Gasperini, portando in dote assist e gol, come testimonia la scorsa stagione chiusa con 10 reti e 5 passaggi vincenti. In seconda battuta, con le dovute precauzioni, potrebbe risultare interessante anche l’acquisto di Tino Costa arrivato lo scorso gennaio ma spesso ai box ed ora finalmente pronto fisicamente, magari a sostituire proprio Bertolacci grazie al suo esplosivo sinistro. Abile nel tiro da fuori e nei calci piazzati, Tino Costa potrebbe essere l’asso nella manica dei rossoblu.

Ultimo Aggiornamento: 13/08 19.00

FANTANALISI PRECEDENTI AtalantaBolognaCarpiChievo – Empoli – Fiorentina – Frosinone

SHARE