SHARE

Manchester United v Chelsea - Premier League

Arriva il primo big-match di Premier League. Alle 17.00 scenderanno in campo Manchester City e Chelsea per la seconda giornata di campionato. Pellegrini schiera dal primo minuto Aguero al centro dall’attacco con il terzetto di trequartisti alle sue spalle: Navas-Silva-Sterling. In porta ci sarà Hart, con Sagna e Kolarov sulle fasce e Kompany-Mangala la coppia dei centrali difensivi. In mezzo al campo agiranno Fernandinho e Yaya Toure. Stesso modulo per José Mourinho che posiziona Diego Costa come unico riferimento offensivo con Willian-Fabregas-Hazard ad agire alle spalle dell’attaccante spagnolo. In porta ci sarà Begovic (Courtois squalificato), mentre in difesa giocheranno Ivanovic e Azpilicueta sulle fasce e Cahill-Terry al centro della difesa dei “Blues”. Come diga in mezzo al campo ci sarà la coppia composta da Matic e Willian.

LE FORMAZIONI UFFICIALI MANCHESTER CITY-CHELSEA

MAN CITY: Hart, Sagna, Kompany, Mangala, Kolarov, Yaya Toure, Fernandinho, Navas, Silva, Sterling, Aguero.

CHELSEA: Begovic, Ivanovic, Cahill, Terry, Azpilicueta, Ramires, Matic; Willian, Fabregas, Hazard, Diego Costa.

Le dichiarazioni di Pellegrini alla vigilia del match“Non credo che i nostri avversari faranno un gioco offensivo, al contrario la loro priorità sarà difendere e dovremo stare attenti perchè sono molto bravi in contropiede. Dico questo perché contro di noi hanno sempre giocato così. Noi proporremo come sempre un calcio offensivo, per noi è il modo migliore che ci consente di arrivare alla vittoria. Questo non significa che non ci difenderemo, ma solo che lo faremo soltanto in momenti di difficoltà. Ai nostri tifosi piace vedere un calcio spettacolare nemmeno a me piace guardare i miei giocatori segnare una rete e poi mettersi davanti alla porta fin quando l’arbitro non fischia la fine”.

Le dichiarazioni di Mourinho alla vigilia del match: “Ho uno staff medico di altissimo livello. Il mio dipartimento, composto da una dozzina di persone, è il top. Con loro ho contatti e anche confronti, ad esempio sugli infortunati, ma le discussioni servono per crescere. Domenica Jon Fearn e la dottoressa Carneiro non andranno in panchina. E’ una mia decisione. Questo non significa che non ci andranno più in futuro. Spetta al sottoscritto decidere chi mandare in panchina la domenica: giocatori e staff medico. C’è chi va in panchina in un modo e c’è invece chi va in panchina pensando a quello che possa pensare la gente sul suo conto”.

SHARE