SHARE

sassuolo

Il calcio d’inizio della prima partita di Serie A si avvicina e la fanta-febbre sale sempre di più: per venire incontro alle esigenze dei fantallenatori più accaniti un doppio appuntamento quotidiano da non perdere. Con le Fantanalisi di MDC avrete precisi consigli sui giocatori da acquistare e quelli da evitare, su scommesse da piazzare e bidoni da scansare, oltre a suggerimenti tecnico-tattici sui giocatori delle venti squadre del nostro campionato.

Il Sassuolo di Di Francesco non è più una sorpresa. Dopo il primo anno di adattamento alla serie A, in cui la salvezza è arrivata all’ultima giornata, la squadra neroverde lo scorso anno ha dimostrato quanto aveva fatto immaginare. Una squadra che nel tempo non punterà più solo alla salvezza, con giovani davvero interessanti e una mentalità vincente, portata a puntare sempre in alto, dovuta anche alla grinta e al gioco offensivo del mister. La squadra è cambiata poco, ha dovuto rinunciare a Zaza, tornato alla Juve (non senza guadagnarci qualcosa) sostutuito da Defrel, ma il blocco titolare è rimasto lo stesso, confermando anche i richiestissimi Beardi e Vraljko.

ANALISI TATTICA – Puntare sempre sullo stesso modulo, se funziona, non è affatto un limite. Di Francesco è un giovane maestro del 4-3-3. Qualche spunto sicuramente è stato preso dal modulo zemaniano, ma con molti più accorgimenti in fase difensiva. Terzini attenti in fase di non possesso ma bravi a spingere ed in queso Vrsaljko e Peluso sono perfetti, un centrocampo completo col metronomo Magnanelli al centro e giocatori di fiato e corsa ai suoi lati come i nuovi Laribi e Duncan. Lo spettacolo però il Sassuolo lo dà in avanti. Una prima punta di movimento come Defrel, ottimo sostituto di Zaza, forse migliore anche per la maggiore dinamicità, e le ali che spesso, soprattutto con Berardi, creano tante soluzioni di gioco. Berardi parte qualche metro indietro rispetto a Sansone e con il suo sinistro può lanciare in qualunque parte del campo. Sansone si muove benissimo tra le linee, sfruttando spesso proprio i lanci dell’altra ala. Diventa quasi naturale che, con 3 attaccanti così mobili, i centrocampisti hanno spazio e tempi di movimenti perfetti per andare in porta.

Questo l’undici titolare di Di Francesco:

Sassuolo (4-3-3): Consigli, Vraljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Berardi, Defrel, Sansone.

CONSIGLIATI – Gli ottimi risulttai di squadra porterebbero a consigliare diversi giocatori, ma ne scegliamo uno per ruolo. Sime Vrsaljko: il terzino croato è un giocatore di categoria superiore. Il Sassuolo ha la forza economica di confermarlo un altro anno e la sue spiccate doti offensive accompagnate da una buona fase difensiva, rendono Vrsaljko uno dei migliori terzini del torneo. Non molti gol ma tanti assist a disposizione dei fantallenatori da parte di Alfred Duncan. Appena arrivato dalla Samp, Duncan ha già mostrato le sue caratteristiche principali: tanta corsa e un gran tiro da fuori. Il giovane scuola Inter può andare spesso alla conclusione da fuori sfruttando gli spazi lasciati dalle punte, senza dimenticare il supporto compagni di reparto. Se limiterà le ammonizioni, potrebbe essere un gran colpo. Domenico Berardi: Scontato ma da prendere a tutti i costi. Il futuro è più che roseo, la Juve lo aspetta tra un anno ma intanto Berardi è pronto a caricarsi la squadra sulle spalle ancora una volta, forse ancora di più quest’anno dopo l’addio di Zaza. Rigori, punizioni, calci d’angolo e una freddezza sotto porta non indifferente. L’obiettivo 20 gol potrebbe non essere un’utopia.

SCONSIGLIATI Francesco Magnanelli: massimo rispetto per il capitano neroverde, che guida la squadra di Squinzi dalla serie C, ma per il fantacalcio potrebbe non essere l’ideale. Pochi bonus, molte ammonizioni e tanta corsa e grinta a disposizione della squadra. La gloria la lascia ai compagni di squadra, per lui tanto lavoro sporco. Simone Missiroli: dovrebbe partire titolare ad inizio campionato, quando i nuovi ancora non avranno memorizzato tutti i movimenti e gli schemi di Di Francesco, ma col tempo potrebbe perdere il posto ai danni di Duncan e Laribi, neo acquisti pronto a soffiargli la maglia di titolare.

SORPRESE – Kevin Laribi: un anno in prestito al Bologna, il tempo di portare i cugini felsinei in serie A a suon di gol e assist ed è tornato a casa. Laribi è pronto a prendersi la serie A con una maglia da titolare e incollarsela addosso. Il sistema di Di Francesco può esaltare le sue caratteristiche e ad un prezzo ragionevole può essere perfetto per completare un centrocampo a 4. Magari nel tempo dimostrerà di valere anche la slot di terzo centrocampista, farci un pensierino potrebbe essere una scelta destinata a pagare.

FANTANALISI PRECEDENTI Atalanta Bologna Carpi Chievo Empoli Fiorentina Frosinone Genoa Inter Milan NapoliRomaSampdoria

SHARE