SHARE

kovacic

Una trattativa lampo lo ha strappato all’Inter per condurlo a Madrid, sponda Real: parliamo di Mateo Kovacic nuovo centrocampista dei blancos acquistato dai nerazzurri per 35 milioni di euro più bonus. In giornata il croato ha effettuato e superato le visite mediche di rito con il Real, prima di scegliere la maglia numero 16, firmare un contratto fino al 2021 ed essere presentato alla stampa al cospetto della tifoseria del Bernabeu. Parola dunque ad un visibilmente emozionato Kovacic che parte dai ringraziamenti: “Ringrazio tutti, soprattutto il presidente. Mi ha offerto il suo appoggio fin dal primo minuto e spero di portare avanti un rapporto di collaborazione. Sono nel più grande club al mondo, per me è una sensazione speciale. Darò tutto quello che ho per questa squadra, grazie e Hala Madrid. Sono felicissimo – ha detto ancora il neo-centrocampista dei Blancos – Il Real è il club più grande al mondo e spero di non deludere le aspettative. Mister Benitez? Gli ho parlato, mi ha dato il benvenuto. Ma lo conoscevo già dai tempi di Napoli. Sono felice di lavorare con un grande tecnico come lui”.

RUOLO, TRATTATIVA ED INTER – Kovacic ha poi proseguito rispondendo alle domande sul ruolo che ricoprirà in campo, fino anche a parlare della trattativa che lo ha portato a vestire la camiseta blanca, senza dimenticare il suo passato interista: “Ruolo? Ovviamente non decido io. Personalmente mi trovo bene davanti alla difesa, ma ripeto, la decisione è tutta dell’allenatore. Voglio ringraziare l’Inter per tutto ciò che ha fatto – ha detto – L’interesse del Real mi ha riempito d’orgoglio, sono giovane e giocare con campioni del genere è speciale per me. E’ successo tutto velocemente, in 3-4 giorni. E’ arrivata un’offerta e i club si sono messi d’accordo. Io non ho dovuto fare molto. Adesso io e la mia famiglia siamo molto felici. Nella vita così come nel calcio ci sono momenti difficili. L’Inter ha fatto fatica, ma resta un grande club e sono certo che presto tornerà agli antichi fasti“.

MODRIC – Parole dolci anche per il collega croato Luka Modric che lo ha fortemente voluto al suo fianco: “Modric? Ha fatto molto per farmi arrivare qui. Sono felicissimo di condividere con lui lo spogliatoio e lo ringrazio per tutto ciò che ha fatto per me. I miei nuovi compagni? Qui al Real sono tutti fenomenali, ma ovviamente è impossibile non pensare a Ronaldo. E’ un onore essere qua, io sono solo all’inizio”.

REAL MADRID – Chiusura dedicata al Real Madrid e alle pressioni che porta un club del genere: “Io sono venuto qui per giocare a calcio. La pressione ovviamente c’è ma è qualcosa di positivo. Sono giovane e so giocare a calcio, inoltre sono certo che i miei compagni mi aiuteranno. Ho scelto il Real perché è il miglior club al mondo. Non esiste niente di meglio, non ho mai avuto dubbi”.

kovacic real