SHARE

toni-veronaIl calcio d’inizio della prima partita di serie A si avvicina e la fanta-febbre sale sempre di più: per venire incontro alle esigenze dei fantallenatori più accaniti un doppio appuntamento da non perdere. Con le fantanalisi di MDC avrete precisi consigli sui giocatori da acquistare e quelli da evitare, su scommesse da piazzare e bidoni da scansare, oltre a suggerimenti tecnico-tattici sui giocatori delle venti squadre del nostro campionato.

Mercato ancora in divenire. La rosa scaligera, come confermato dallo stesso Mandorlini, non è ancora al top. Brilla la stella di Giampaolo Pazzini ma manca ancora qualcosa a centrocampo e soprattutto in difesa. Da decifrare il “caso” Sala: l’ex Chelsea continua ad essere monitorato dal Napoli e la sua partenza non è da escludere. Da segnalare il ritorno di Romulo, dopo l’infelice parentesi bianconera. La retroguardia ha invece accolto Helander, centrale ex Malmoe. Grande attesa anche per Federico Viviani. Il prodotto del settore giovanile della Roma è chiamato alla definitiva consacrazione in serie A. Curatore delle operazioni Riccardo Bigon, nuovo direttore sportivo del sodalizio veneto. Discreto il suo lavoro, il Verona ha tutte le carte in regola per vivere una stagione tranquilla.

 

TATTICAMENTE Modulo consolidato, Mandorlini ripartirà dal 4-3-3. Rischia di cambiare la fisionomia del reparto offensivo, prima affidato a due punte esterne e al classico centravanti. L’arrivo di Pazzini potrebbe costringere l’allenatore a rivedere i suo piani e  a valutare l’opzione 4-3-1-2, con Juanito Gomez(o Jankovic) nelle vesti di trequartista. Una possibilità da valutare in corso d’opera, per ora l’allenatore sembra orientato a confermare lo schieramento che negli ultimi anni gli ha offerto le maggiori garanzie. Interessante la mediana, guidata dall’affidabile Halfredsson e completata da Viviani e Romulo. In difesa si punta su Sala(?) e sull’esperienza  di Rafa Marquez, chiamato a riscattare l’ultima negativa stagione.

VERONA (4-3-3): Rafael, Sala, Moras, Marquez, Albertazzi; Viviani, Halfredsson, Romulo; Jankovic, Gomez, Toni

VERONA (4-3-1-2):  Rafael, Sala, Moras, Marquez, Albertazzi;  Viviani, Halfredsson, Romulo, Jankovic; Toni, Pazzini

CONSIGLIATI Il capocannoniere dell’ultima stagione fa gola a tutti. Non passa inosservato Luca Toni, tra i primi obiettivi per l’attacco. L’arrivo di Pazzini, però, potrebbe incidere negativamente sul rendimento dell’ex centravanti della nazionale, naturalmente in termini realizzativi. Per evitare spiacevoli sorprese, sarebbe preferibile prenderli entrambi, assicurandosi un bel bottino di bonus. Una garanzia l’islandese Halfredsson, giocatore dal rendimento costante e spesso presente in zona gol. Si può puntare a mani basse anche su Sala, ammesso che continui a vestire la maglia gialloblù.

SCONSIGLIATI La qualità della retroguardia non è eccelsa, a cominciare dal numero uno; Rafael non ha mai convinto e spesso si è reso protagonista di papere colossali. Meglio guardare oltre. Alla larga da Rafa Marquez, bollito e per nulla affidabile.

LA SORPRESA Due scommesse, entrambe a centrocampo: la prima è Romulo, rientrato alla casa madre dopo l’esperienza negativa con la maglia della Juventus. A Verona potrebbe rigenerarsi. Al suo fianco Federico Viviani, un giovane dal grande avvenire, reduce da un’ottima stagione di B con la maglia del Latina.

Ultimo Aggiornamento: 20/08 19.00

FANTANALISI PRECEDENTI Atalanta Bologna Carpi Chievo Empoli Fiorentina Frosinone Genoa Inter Milan NapoliRomaSampdoria – Sassuolo – Torino – Udinese

SHARE